Autore Messaggio

Indice  ~  Concerti  ~  19 Giugno 2018 - Londra, Twickenham Stadium

MessaggioInviato: 19 giugno 2018, 12:33
Avatar utenteMessaggi: 3921Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 20 giugno 2018, 8:40
Avatar utenteMessaggi: 3921Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Immagine

Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 20 giugno 2018, 13:47
Avatar utenteMessaggi: 4180Località: ladispoliromaitaliaeuropamondoIscritto il: 9 gennaio 2008, 22:17
mamma mia, ho ancora i brividi. Forse li amo troppo <) <) <)


Profilo WWW
MessaggioInviato: 21 giugno 2018, 0:20
Messaggi: 25Iscritto il: 26 gennaio 2012, 14:57
Tornato ora da Londra, non posso che condividere i birividi di bigpaul72.

Io li ho visti in palla, non ci sono stati errori forse, per i critici musicali, qualche sbavatura qua e là ma nulla di grave o degno di nota. Mick ha corso e ballato per tutto il tempo, Keith e Ronnie erano sul pezzo alla grande

Ho adorato Ride Them On Down, Bitch, Beast of Burder, JJF e Satisfaction e mi è piaciuto l'nizio con Street Fighting Man, per me hanno suonato molto molto bene con una potenza di fuoco notevole.

Mi sono riguardato il concerto di Twickenham del 2003, forse sono un po' più lenti ma se dopo 15 anni suonano come ieri sera per me possono andare avanti per altri 15 :)

Non vedo l'ora di essere a Stoccarda <)


Profilo
MessaggioInviato: 21 giugno 2018, 12:28
Avatar utenteMessaggi: 418Iscritto il: 17 gennaio 2006, 21:22
vero, concerto da brividi sia per la prestazione musicale, assai buona, sia per la sensazione che possa essere stato l'ultimo in inghilterra come ha sottolineato "nonno" keith "I'm gonna miss you guys" ... speravo in qualcosa di speciale e sono stato in parte accontentato con Bitch e una buonissima Beast of Burden sebbene abbia ritenuto inutile l'ospitata di james bay (detto fra noi chi cazzo è?). temo che keith soffra di una sindrome tipo "sbaglio l'intro" :lol: infatti è entrato di gran carriera dimenticandosi del volume della chitarra: due pennate a vuoto, attimo di smarrimento e via con street fightin'man! anche start me up ormai la inizia mezzo tono più bassa per poi riportarla sul riff originale, accompagnato da un gran sorriso. comunque è sul pezzo, più lento anche nei movimenti ormai molto misurati, ma suona con gusto e piuttosto concentrato, un pò cigolante particolarmente quando la canzone la deve iniziare lui tipo paint it black poi esplosa in un boato e it's only rock'n'roll, lick a la chuck berry un pò povero. ma sono sottigliezze solo rispetto a quanto abbiamo visto anche nei più recenti tours. suona meno ma meglio, colora la canzone con pochi sapienti tocchi. rimarchevole la panza delle dimensioni di un anguria :lol: :lol: :lol: la chitarra oserei dire principale è appannaggio del buon ronnie che è in stato di grazia: sto giro ha anche "indovinato" l'assolo di start me up ... e londra lo ama particolarmente, mai infatti ho assistito ad un lungo e veramente sentito applauso durante la presentazione come l'altra sera. meno spalla di keith e sicuramente più protagonista. ottimo charlie sebbene ci si accorga della sua stanchezza ha suonato molto bene, picchia meno e swinga di più, almeno rispetto a quanto ho visto e sentito a coventry. assieme a darryl (un pò lungo e tirato per le orecchie il suo solo su miss you) ed al tanto bistrattato chuck leavell che suona molto sotto traccia (si sente assai poco), tengono assieme il tutto. per mick ho esaurito le parole, arrivo a pensare che non sia umano, davvero! ogni volta mi lascia a bocca aperta.
ho dedicato questi tre giorni a londra alle visite di eel pie island, incantevole, ed al suo museo a dir la verità un pò misero: pochissime foto d'epoca, un paio di contratti firmati da eric easton, un poster autografato dai nostri ma nel 2015, due bacchette autografate da charlie ma anch'esse recenti. non esiste traccia del luogo dove si esibivano nel '63 essendo stato demolito nei primi anni settanta: una targa davanti al tamigi e nulla più. altra tappa richmond e dove al posto del mitico station hotel oggi si trova un ristorante con intonaco verde. l'edificio esiste ancora ma si può solo immaginare la fila di appassionati in procinto di entrare al crawdaddy club, lacrimuccia e brividi ...
ragazzi se potete andate in massa a marsiglia, stoccarda o dove riuscite: ne vale la pena!
cioa
m.


Profilo
MessaggioInviato: 21 giugno 2018, 13:49
Avatar utenteMessaggi: 3832Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Pensavo che non fossero più in grado di fare una buona versione di Beast of Burden , sopratutto dopo avere sentito le poche volte che è stata suonata di recente, ma mi sbagliavo ! Anche stavolta sono riusciti a stupirmi e questa versione è davvero ottima, con un ottimo assolo del buon R.Wood.
Sono d'accordo con l'analisi di colditalianpizza, Keith ha qualche problema, ma tutto sommato fa il suo, ma è evidente che non è più la chitarra principale, tutto sommato riesce ancora ad impreziosire i brani con il suo stile.
Su Ronnie sono contento per lui, mi piace come suona, dopo anni tormentati si sta riprendendo ciò che si era perso, ma non ho mai avuto dubbi sulle qualità del "ragazzo" la sua carriera è li a dimostrarlo.
Charlie è Charlie Watt e a me sembra sempre lo stesso, ovvero un batterista jazz che suona rock'n roll divertendosi....Mick, credo sarà studiato, è veramente incredibile vedere un 70 enne così, leggevo una articolo su M.J. in cui si racconta di come Mick si allena fisicamente e sul fatto che non ha mai fatto interventi estetici di chirurgia, ma utilizza molte creme per il suo viso.
E come si dice to be continued....


Profilo
MessaggioInviato: 22 giugno 2018, 8:37
Messaggi: 49Iscritto il: 26 settembre 2013, 19:57
Non so se possa interessare ma sono riuscito a metermi in contatto con uno della crew..amico dei vari tecnici ecc...prima del soundcheck al Twickenham mi ha mandato diretramente dal palco qualche foto dell ampli di ronnie e dei pedali di mick...forse è interessante per i chitarristi...in ogni caso è stata una cosa curiosa che aspettavo da tanto..perchè sui set non si trova quasi nulla su internet

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 22 giugno 2018, 14:06
Avatar utenteMessaggi: 3832Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Stones90 ha scritto:
Non so se possa interessare ma sono riuscito a metermi in contatto con uno della crew..amico dei vari tecnici ecc...prima del soundcheck al Twickenham mi ha mandato diretramente dal palco qualche foto dell ampli di ronnie e dei pedali di mick...forse è interessante per i chitarristi...in ogni caso è stata una cosa curiosa che aspettavo da tanto..perchè sui set non si trova quasi nulla su internet

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine

Sarebbe davvero interessante... <)


Profilo
MessaggioInviato: 22 giugno 2018, 18:31
Messaggi: 49Iscritto il: 26 settembre 2013, 19:57
Yeah

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 22 giugno 2018, 20:09
Messaggi: 2613Iscritto il: 29 giugno 2007, 9:18
La storia degli ospiti sul palco è una cosa che non capisco, ma chi cazzo è questo qua? Secondo me è gente che ha bisogno di pubblicità e si attaccano ai giganti perchè da soli non decollerebbero neanche 2 cm da terra in fatto di vendita di dischi. Gli ospiti sul palco, vicino ai Rolling sono davvero ridicoli, ma che se ne stiano a casa…...Infatti secondo me Beast of burden è stata rovinata dalla presenza di questo qua….Mah!!!

Cmq, grande concerto, grandissimi Rolling , n. 1 al mondo

Rosso57 <)


Profilo
MessaggioInviato: 22 giugno 2018, 23:41
Messaggi: 49Iscritto il: 26 settembre 2013, 19:57
James bay è amico di Ronnie...ronnie è stato suo ospite jn paio di anni fa...su you tube si trova

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 1 di 1
11 messaggi
Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
cron