Autore Messaggio

Indice  ~  Get Off Of My Cloud  ~  Beatles

MessaggioInviato: 12 dicembre 2011, 22:39
Avatar utenteMessaggi: 3982Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
In libreria il volume fotografico "Beatles ad Amburgo" sulle origini dei Fab Four

Quando nell’estate del 1960 i Beatles lasciarono Liverpool per trasferirsi ad Amburgo erano poco più che entusiasti dilettanti. Dopo le esperienze maturate nel porto della Germania del Nord, dove la band si esibì regolarmente fino alla fine del 1962, divennero consumati professionisti. Fu ad Amburgo che i Beatles ottennero il loro primo contratto discografico, e fu il loro singolo My Bonnie ad attirare inizialmente l’interesse di Brian Epstein. Il quartiere San Pauli di Amburgo formò i Beatles, non solo in termini di crescita musicale, ma anche di confidenza con il palcoscenico; persino la più classica delle immagini da loro sviluppata – giacche senza collo e caschetto – è nata nei club dello scabroso quartiere.

Beatles ad Amburgo di Spencer Leigh, pubblicato in questi giorni da Arcana (€22.00), offre un ritratto completo della band attraverso parole e immagini del suo periodo tedesco. Ma questo libro è molto più che una semplice storia illustrata degli anni formativi del gruppo: rievoca l’atmosfera di questa incredibile città nel periodo della rivoluzione culturale, che sarebbe poi sfociata nell’arte e nella musica degli Swinging Sixties. Nel cocktail a base di libertinaggio e sregolatezza per cui la città di Amburgo divenne famosa negli anni Sessanta prendeva forma una vibrante scena musicale composta da un nutrito numero di esponenti, le cui memorie sono riportate in queste pagine. Il lettore conoscerà i pittoreschi manager, gli avventori e i fan che stipavano i club per assorbire i suoni e le atmosfere che caratterizzano i nuovi gruppi beat.
Facendo leva su interviste esclusive a musicisti, promoter, proprietari di club, membri del pubblico, fan, amici e famiglie, ma anche posando l’accento su fotografie rare e materiale d’archivio (che include manufatti presenti nel Beatlemania Museum di Amburgo, con il quale questo libro è stato coprodotto), Beatles ad Amburgo è non solo il reportage più autorevole sugli anni cruciali della più influente rock’n’roll band del mondo, ma anche il ritratto della città che li ha lanciati verso la celebrità internazionale.

Tito Tricarico


Profilo
MessaggioInviato: 13 dicembre 2011, 12:57
Messaggi: 145Iscritto il: 26 ottobre 2010, 15:29
ALBIX73 ha scritto:
i Beatles dal vivo facevano abbastanza cagare, ma tenendo conto di molte giustificazioni (set di mezz'ora scarsa, urlo del pubblico sopra la musica,etc.), avrebbero potuto negli anni 70' fare ottimi tour... ma mai come Who Rolling Led Zeppelin e altri:
troppa attitudine pop!

ma cosa prentendevi che uscisse da amplificatori da 30 watt della vox e microfonetti davanti a folle ? poi ricordo che al giorno loro facevano si un set di mezzora per prendere l'aereo poi andare in un'altro stato a fare un'altro concertino di mezzora .
si andava a finire anche quattro set di concerti al giorno gli anni della strumentazione era quello che erano. quello che dice Prodigalson lo condivido fenomeno irripetibile


Profilo
MessaggioInviato: 13 dicembre 2011, 14:38
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Sullo splendido "Anthology" il libro tratto dalle loro interviste e dichiarazioni (http://www.amazon.com/Beatles-Anthology/dp/0811826848), John racconta di come, ormai frustrati dallo scarso interesse musicale del pubblico intento più a gridare che ad ascoltare, si divertissero ad improvvisare brani come "Popeye the Sailor Man"senza che nessuno se ne accorgesse per il frastuono.


Profilo
MessaggioInviato: 14 dicembre 2011, 16:33
Messaggi: 145Iscritto il: 26 ottobre 2010, 15:29
si verissimo che librone l'anthology , infatti dopo rubber soul diciamo da revolver al sgt. pepper del 67 gia' i live non volevano piu' farli .. solo lavori a tavolino di studio, proprio per la motivazione che era assurdo suonare in quel modo. alla gente bastava vederli e a loro non andava sta' cosa


Profilo
MessaggioInviato: 6 aprile 2012, 23:15
Avatar utenteMessaggi: 3982Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
50 anni di Beatles, un cortometraggio solo su YouTube

06 apr 2012 - L'estate 2012, oltre a rappresentare 50 anni dalla prima estate dei Beatles nella loro line-up "classica", sarà anche quella dei cinquant'anni dei Beatles con Ringo Starr al posto di Pete Best. E anche quella del cinquantesimo anniversario della chiusura del semileggendario Casbah Coffee Club, trampolino di lancio per il gruppo di Liverpool. Per sottolineare l'anniversario, poco dopo l'inizio dell'estate, esattamente il prossimo 24 giugno, sarà caricato su YouTube un cortometraggio intitolato "The Beatles at their Best". Il video, scrive il blog beatlesiano PaperblogWriter, lo scorso anno ha vinto il New England Underground Film Festival e resterà online per cento giorni. Paul McCartney ha detto: "Penso che sia una buona idea far conoscere il Casbah alla gente. La gente conosce il Cavern, ma il posto in cui è iniziato tutto è stato il Casbah". "The Beatles at their Best" è composto in buona parte da clip, foto ed interviste scovate online. Best fu il primo batterista stabile dei Beatles, dal 12 agosto 1960 al 16 agosto 1962.

Nello scorso luglio Pete ha ricordato che sua madre Mona fondò il Casbah Club nel 1959 e che il locale, culla del Merseybeat, fu dove i Beatles furono di fatto fondati il 29 agosto 1959.

© Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.


Profilo
MessaggioInviato: 9 aprile 2012, 19:24
Avatar utenteMessaggi: 581Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
A proposito di Beatles: ma voi ci credete alla storia della presunta morte di P. Mc Cartney che sarebbe avvenuta nel 1966? Io ho visto un servizio di Voyager e sinceramente qualche dubbio è plausibile.


Profilo
MessaggioInviato: 9 aprile 2012, 22:38
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
ah ah ah ah!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 10 aprile 2012, 9:40
Avatar utenteMessaggi: 5576Località: sud MilanoIscritto il: 27 settembre 2006, 18:07
Se a Voyager dovessero fare un servizio "la Giancky ha avuto una relazione segreta con Mick Jagger", credeteci !
A parte gli scherzi, mi sembra che questa trasmissione gongoli nel mistero e nel trovare spiegazioni plausibili a tutte le cose un po' strane.
In effetti è da sempre che si dice che il Paul di ora non sia l'originale durato solo pochi anni. Non saprei che dirti. Magari è anche vero. La sua morte sarebbe stata un grosso problema per questo complesso emergente. Migliaia di ragazze che lo idolatravano per la sua bellezza acerba e fanciullesca. Certo che se non è lui, ha fatto comunque la fortuna dei Beatles (che poi, se non erro, ha lasciato lui per primo, guarda caso ;) ) e poi la sua.
Domanda: se fosse successo a Mick, lo avrebbero "clonato"?


Profilo
MessaggioInviato: 10 aprile 2012, 10:14
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Risposta: qui si parla di Beatles !!!


Profilo
MessaggioInviato: 10 aprile 2012, 14:57
Messaggi: 2907Iscritto il: 29 giugno 2007, 9:18
A proposito di Beatles, come sapete anche quest'anno si festeggiano i 50 anni della nascita del gruppo. Secondo voi ci sarà lo "scontro" mediatico tra i due titani beatles/rolling e si riaccenderà la favola della rivalità oppure si combatterà a "miti" pari? in una sorta di: fans stoniani fans beatlesiani diamo <) ci la mano e scordiamoci o passato....

rosso57 <)


Profilo
MessaggioInviato: 10 aprile 2012, 15:10
Avatar utenteMessaggi: 5576Località: sud MilanoIscritto il: 27 settembre 2006, 18:07
chiedo scusa, era solo per ribadire che la storia di Paul ogni tanto salta alla ribalta. io non sono una fan dei beatles e quindi non mi sono mai documentata su questo fatto. il mio parere è che trovo questa cosa un po' fantascientifica. troppe persone sarebbero stata coinvolte in questo "raggiro", compresi i familiari.
ad un tg, giorni fa, hanno detto che il figlio di george (tra l'altro identico a lui) vorrebbe riunire gli altri figli per creare i new beatles o qualcosa di simile


Profilo
MessaggioInviato: 10 aprile 2012, 16:56
Avatar utenteMessaggi: 4750Iscritto il: 29 ottobre 2007, 20:25
Balle Kolossali!!!!!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 10 aprile 2012, 18:24
Avatar utenteMessaggi: 581Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
Appunto si parla di Beatles Perchè Mc Cartney di che gruppo ha fatto parte? Non credo che parlare della presunta morte do Paul sia da considerarsi OT visto che comunque si parla sempre di un membro dei Beatles.


Profilo
MessaggioInviato: 10 aprile 2012, 19:57
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
...ho risposto come puoi leggere sopra,a Gianky la quale stava partendo con i paragoni a Mick Jagger ...so chi è McCartney e sono 40 anni che si parla di sta cazzata trita e ritrita..


Profilo
MessaggioInviato: 6 agosto 2012, 8:24
Avatar utenteMessaggi: 3982Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
50 anni di 'Love me do' dei Beatles, a Liverpool si tenta il record

05 ago 2012 - E' stato annunciato il tentativo di battere il record per il maggior numero di persone che cantano contemporaneamente "Love me do". Il celebre singolo dei Beatles fu pubblicato cinquant'anni fa, e gli organizzatori, il Beatles Story e l'Albert Dock, contano di far convergere su
Liverpool "migliaia di fan" che "avranno un ruolo nel creare un momento di storia dei Beatles". Come esattamente si svolgerà la sfida, che sarà giudicata dagli emissari del Guinness dei Primati, non è ancora noto; intanto però ci si può registrare sul sito www.lovemedoweekend.com. Il fine settimana all'insegna di "Love me do" inizierà il prossimo 5 ottobre, giorno esatto della pubblicazione del 45 giri, all'Albert Dock, complesso di moli e capannoni fondato nel 1846. Il complesso fu bombardato dagli aerei di Hitler nel 1941, chiuse nel 1972 e fu riaperto nel 1981. Non ci sarà solamente la cantata di massa, ma vari eventi collaterali come un party al Cavern Club (più esattamente la sua replica) e uno spettacolo teatrale dedicato alla vita di Brian Epstein. Jerry Goldman, uno dei dirigenti del museo Beatles Story, ha detto: "Questa è una opportunità unica per il cinquantesimo anniversario del debutto del più grande gruppo mai apparso al mondo. E nessun fan dei Beatles che si ritiene tale vorrà mancare a questa occasione irripetibile per entrare a far parte della storia de Beatles. Però non possiamo fare tutto da soli. Abbiamo bisogno che il 5 ottobre vengano fan da tutto il mondo per un fantastico progetto che speriamo infranga il record del mondo".

Il sindaco di Liverpool, Joe Anderson, ha accordato il patrocinio dell'amministrazione civica.

© Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 3 di 7
95 messaggi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi