Autore Messaggio

Indice  ~  Get Off Of My Cloud  ~  Ry Cooder - Electin Special - nuovo album

MessaggioInviato: 1 agosto 2012, 21:52
Avatar utenteMessaggi: 3950Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
lo volevo postare nei "consigli per gli acquisti" ma dopo un paio di ascolti a mio parere merita un argomento tutto suo
che dire... un capolavoro !!!

scaricatelo, compratelo, rubatelo ma non lasciatevelo scappare

Immagine

Track Listings
1. Mutt Romney Blues
2. Brother Is Gone
3. The Wall Street Part Of Town
4. Guantanamo
5. Cold Cold Feeling
6. Going To Tampa
7. Kool-Aid
8. The 90 And The 9
9. Take Your Hands Off It


Profilo
MessaggioInviato: 1 agosto 2012, 22:11
Avatar utenteMessaggi: 4750Iscritto il: 29 ottobre 2007, 20:25
io e da tempo che continuo a dire che alcuni artisti di vecchia data riescono ancora a sfornare dei veri capolavori quello che un po manca a Gli Stones sia come Band e sia come solisti e da un po di tempo purtroppo...vedi Bob dylan che non ha bisogno di presentazioni, Ian Anderson con il suo thick is a brick sequel un vero capolavoro del 2012, Neil young con il suo americana disco straordinario sempre nel 2012, tanto per citarne alcuni ma lo stesso Ry Cooder un chitarrista musicista di tutto rispetto ( già noto in sister morphine il suo talento ) che ti sforna questo grande album semplicemente ve lo consiglio bravo Oscar!!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 2 agosto 2012, 12:02
Avatar utenteMessaggi: 2966Località: Lamezia TermeIscritto il: 16 febbraio 2007, 19:51
Dio mio, quest'uomo gioca con le mie coronarie.
scusa Oscar, ma leggo sui vari siti che l'uscita è prevista per metà agosto, sai darmi maggiori informazioni?

grazie

Giuliano


Profilo
MessaggioInviato: 2 agosto 2012, 13:37
Avatar utenteMessaggi: 3950Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
pietrarotolante ha scritto:
Dio mio, quest'uomo gioca con le mie coronarie.
scusa Oscar, ma leggo sui vari siti che l'uscita è prevista per metà agosto, sai darmi maggiori informazioni?

grazie

Giuliano


segnalami la tua mail e ti faccio sapere cosa fare per averlo in anteprima
ciao


Profilo
MessaggioInviato: 2 agosto 2012, 14:06
Avatar utenteMessaggi: 2966Località: Lamezia TermeIscritto il: 16 febbraio 2007, 19:51
ciao Oscar, ecco qui

giulianoscalise@libero.it

ti ringrazio molto


Profilo
MessaggioInviato: 2 agosto 2012, 15:14
Avatar utenteMessaggi: 4750Iscritto il: 29 ottobre 2007, 20:25
Cold Cold Feeling che pezzaccio ragazzi averne di questa roba ma tutto l'album merita considerazione un mix blues, Country, Folk and Rock,N,Roll, e un chitarrista straordinario altro che cazzi!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 5 settembre 2012, 19:55
Avatar utenteMessaggi: 3950Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Ry Cooder

Election Special

2012
Nonesuch

Marco Poggio

Povero Mitt Romney, neanche il tempo di essere incoronato sfidante repubblicano di Obama nella prossima corsa alla Casa Bianca, che si trova ad essere indagato, per elusione fiscale, dalla procura di NYC. Un bel grattacapo per il mormone del Massachusetts che, all’alba della convention del partito dell’Elefantino, aveva dovuto anche fronteggiare l’attacco musicale di un rabbioso Ry Cooder. Election Special, il nuovo duro e politicizzato album del chitarrista americano pare infatti scagliarsi con particolare veemenza, in vista della futura tornata elettorale, proprio contro il candidato repubblicano, acuendo la profonda critica socio-politica già alla base di Pull Up Some Dust And Sit Down dello scorso anno. Esplicativo in tal senso è un brano come Mutt Romney Blues, un tagliente e percussivo blues acustico, narrante la triste vicenda di Seamus, il setter dello stesso politico, lasciato dal suo padrone sul tettuccio della propria macchina, durante un viaggio di centinaia di chilometri. Prendendo spunto dalla lapidaria frase del reverendo Al Sharpton secondo la quale “Capisci molte cose da come una persona tratta il suo cane”, Cooder insinua così più di un dubbio sulle qualità morali del candidato presidenziale.

La Destra americana è tuttavia solo uno dei bersagli contro i quali si scaglia l’invettiva cooderiana. Ad essere analizzata in tutte le sue contraddizioni è la società statunitense nella sua interezza, minata nel profondo dal nero cancro della speculazione economica, in cui il divario tra i pochi ricchi e i tanti poveri cresce ogni giorno di più, e dove lo stesso presidente Obama pare il più delle volte essere soggiogato, suo malgrado, al volere delle fameliche lobby economiche. La finanza torna oggetto di feroce critica in The Wall Street Part Of Town, in cui affiorano tematiche care al movimento Occupy, o in una Brother Is Gone dove protagonisti sono, su di un’ossatura folkie sferzata da arie irish, i fratelli miliardari David e Charles Koch e il loro patto con il Diavolo. Un album, musicalmente forse meno vario rispetto al suo predecessore, sicuramente più scarno e diretto, dove la musica è ideale veicolo di importanti messaggi socio-politici. Cooder vuole parlare direttamente al ventre molle dell’elettorato americano e lo fa andando a riappropriarsi degli stilemi della tradizione musicale del suo paese. Folk e blues la fanno infatti da padrone, con il nostro che opta per una dimensione “solitaria”, alternandosi ai vari strumenti a corda, principalmente chitarra e mandolino, coadiuvato dal solo supporto ritmico del figlio Joachim. Nasce così lo sbuffare country’n’grass di Going To Tampa, satirica presa per i fondelli dell’evento politico clou del Grand Old Party, la sua annuale convention, tenutasi appunto in Florida, mentre il muscolare roots rock di Guantanamo pone in primo piano il sempre più preoccupante fenomeno della proliferazione delle carceri private. Nel lento incedere blues di Cold Cold Feeling Cooder si immagina invece nei panni del presidente Obama, solo nella Casa Bianca con all’esterno la minaccia dei mastini dell’alta finanza e dell’ostracismo repubblicano, invitando ogni singolo americano a fare altrettanto per constatare di persona come in queste condizioni il più delle volte risulti impossibile governare. L’oscura Kool-aid pare invece arrivare dai solchi di We’ll Never Turn Back, splendido disco intestato a Mavis Staples, dove il chitarrista era impegnato in prima persona, e dal quale pare mutuarne l’impasto sonoro. The 90 And The 9, dal canto suo, è forse quanto di più bello scritto ultimamente dal nostro, una lenta e sofferta ballata che profuma di radici dove, grazie ad un ipotetico dialogo tra padre e figlio, viene analizzata l’assurda pratica di reclutamento militare effettuata direttamente nelle scuole.
Un American Dream che si è fatto negli anni sempre più opaco, minato nelle sue stesse centenarie radici, quelle costituite dalla Costituzione, che nella conclusiva ed urlata Take Your Hands Off It, Cooder intima di non profanare.

Musica viva e pulsante quindi quella alla base di Election Special, ennesimo grande album a nome Ry Cooder.

(05/09/2012) - ©2002 - 2012 Extra! Music Magazine - Tutti i diritti riservati


Profilo
MessaggioInviato: 5 settembre 2012, 22:41
Avatar utenteMessaggi: 2966Località: Lamezia TermeIscritto il: 16 febbraio 2007, 19:51
non c'è dubbio che la cara vecchia FBI aprirà un fascicolo su Ry.
io non vado molto d'accordo con canzoni a chiaro sfondo politico (anche se le rispetto immensamente), amo ascoltare semplice rock'n'roll e il buon vecchio blues, ma quando si tratta di Ry....
... non so.... non so se mi spiego....


Profilo
MessaggioInviato: 1 marzo 2018, 21:08
Avatar utenteMessaggi: 3950Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
https://youtu.be/AiaPoKM6obI

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 1 marzo 2018, 21:15
Avatar utenteMessaggi: 3950Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Ry Cooder, a maggio il nuovo disco ‘The Prodigal Son’.
Il singolo ‘Shrinking Man’

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 2 marzo 2018, 0:33
Avatar utenteMessaggi: 2966Località: Lamezia TermeIscritto il: 16 febbraio 2007, 19:51
e qua torniamo a parlare di musica!!!!
altro che 250 euro a concerto (vergognatevi, cafoni di terza categoria) o quei due singoli del baronetto..,
grazie a Dio c’è ancora Ry in giro...

[ Messaggio inviato da iPhone ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 2 marzo 2018, 16:40
Avatar utenteMessaggi: 1908Iscritto il: 20 dicembre 2010, 22:27
Cavolo, sembra roba dei primi anni 70.
Già l'album live con i Corridos Famosos è stata una goduria infinita.
Le parole sono inutili...



Profilo WWW
MessaggioInviato: 3 marzo 2018, 21:00
Messaggi: 2733Iscritto il: 29 giugno 2007, 9:18
Questo è il Ry Cooder che mi piace di più, strascicato e ruvido nella voce e nel suono rispetto ad altre sue produzioni comunque interessanti. In questi giorni, a proposito, lo sto ascoltando abbastanza tra le altre cose. Molto bello questo pezzo, fantastico!!!!

Rosso57 <sg <tele


Profilo
MessaggioInviato: 4 marzo 2018, 22:58
Messaggi: 2733Iscritto il: 29 giugno 2007, 9:18
Attendo il suo nuovo album di prossima uscita, non male come prospettiva. L'album dei Rolling e l'album di Ry . Aproposito, ieri sera ho rivisto ParisTexas il film di Wenders per il quale Ry fece la colonna sonora. Il suo modo di suonare è inconfondibile, lo riconosci subito. Cooder negli anni 70 lo ascoltavo abbastanza, non mi aveva poi coinvolto molto quando iniziò con la musica etnica, sperimentando varie influenze, lo preferisco nel suo ambito artistico, i fuori binario non mi hanno mai entusiasmato molto, meno che mai quando si mischia la politica alla propria musica perché magari non si hanno idee e allora.....si ricorre al sociale per colmare qualche vuoto di creatività. Comunque aspetto il nuovo album e spero che Ry mi sorprenda ancora. <)

Rosso57


Profilo
MessaggioInviato: 4 marzo 2018, 23:57
Avatar utenteMessaggi: 1908Iscritto il: 20 dicembre 2010, 22:27
Tutto ok ma vuoto di creatività con Cooder non ci sta...

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo WWW

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 1 di 3
32 messaggi
Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi