Autore Messaggio

Indice  ~  Get Off Of My Cloud  ~  The Who

MessaggioInviato: 7 luglio 2010, 10:27
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Dopo tutto questo parlare sulle condizioni di salute di Pete, ecco una nuova dichiarazione di Roger:

" "Stiamo cercando di capire cosa fare prossimamente", ha detto Daltrey. "Abbiamo delle idee, probabilmente andremo in tour; se tutto va bene, si spera nella primavera dell'anno prossimo. Sicuramente non vogliamo fermarci. Riteniamo che il ruolo dell'artista sia quello di andare avanti per tutta la vita, fino a quando proprio non ce la fa più. Per 'Quadrophenia' vediamo, ci sono dei problemi nel farlo funzionare alla nostra età. Dall'ultima volta che l'ho fatto sono passati 16 anni, e ho sempre avuto dei problemi con il modo in cui rappresentare quel genere di show. Bisognerebbe dargli una rimodernata" !!!


Profilo
MessaggioInviato: 8 luglio 2010, 11:32
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Per il quarantesimo anniversario della storica esibizione degli Who all'Università di Leeds, sarà pubblicata una speciale riedizione dell'album che conterrà - oltre alle tracce originali rimasterizzate nel 2001 contenute su un doppio CD - anche una t-shirt con lo storico logo della band. Il "Live at Leeds" fu registrato presso l'università locale il 14 febbraio del 1970: secondo molti critici, il disco dal vivo che ne scaturì può essere considerato uno dei migliori "live album" della storia del rock. Nell'anno di pubblicazione originale, il disco raggiunse il terzo posto nelle classifiche di vendita britanniche. Ecco, di seguito, la tracklist della "deluxe edition":

Disco uno:

1. "Heaven and Hell"
2. "I Can't Explain"
3. "Fortune Teller"
4. "Tattoo"
5. "Young Man Blues"
6. "Substitute"
7. "Happy Jack"
8. "I'm a Boy"
9. "A Quick One, While He's Away"
10. "Summertime Blues"
11. "Shakin' All Over"
12. "My Generation"
13. "Magic Bus"

Disco due ("Tommy"):

1. "Overture"
2. "It's a Boy"
3. "1921"
4. "Amazing Journey"
5. "Sparks"
6. "Eyesight to the Blind" a.k.a. "Born Blind"
7. "Christmas"
8. "The Acid Queen"
9. "Pinball Wizard"
10. "Do You Think It's Alright?"
11. "Fiddle About"
12. "Tommy, Can You Hear Me?"
13. "There's a Doctor"
14. "Go to the Mirror!"
15. "Smash The Mirror"
16. "Miracle Cure"
17. "Sally Simpson"
18. "I'm Free"
19. "Tommy's Holiday Camp"
20. "We're Not Gonna Take It"


Profilo
MessaggioInviato: 8 luglio 2010, 16:30
Messaggi: 2114Località: trevisoIscritto il: 24 febbraio 2006, 0:28
grandissimi Who


Profilo
MessaggioInviato: 9 luglio 2010, 10:30
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 9 luglio 2010, 22:05
Messaggi: 2114Località: trevisoIscritto il: 24 febbraio 2006, 0:28
..ma che figata......!!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 4 ottobre 2010, 9:41
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
2010-10-04 - Roger Daltrey, intervistato sul sito degli Who (TheWho.com) ha affermato che la band potrebbe registrare un nuovo album. L'autore e chitarrista Pete Townshend sta infatti componendo delle nuove canzoni che potrebbero dar vita al disco successore di "Endless Wire" del 2006. Ovviamente, quando si parla degli Who, il condizionale è d'obbligo. Townshend ultimamente ha anche dei problemi all'udito (acufene) che lo ostacolano molto. Daltrey ha parlato anche del tour previsto per l'anno prossimo: in scaletta non ci saranno solo i grandi successi, perché sarebbe "noioso", e forse potrebbero esserci diverse tipologie di concerto, anche con le esecuzioni delle opere rock "Quadrophenia" e "Tommy" ("se riesco ancora a cantare Tommy", è stata l'ironica postilla).


“Siamo in fase di pianificazione per il prossimo anno … stiamo progettando di fare qualcosa”

afferma Roger Daltrey in un ‘botta e risposta’ sul sito ufficiale del gruppo.

“Non posso davvero parlare di cose specifiche ancora, ma sarà basato su di un lavoro passato. Vorrei interpretare molti e diversi tipi di spettacoli, si potrebbe, magari fare una sera “Quadrophenia”, e i più grandi successi nella serata successiva… questo è quello che vorrei fare.”

E forse potrebbero interpretare “Tommy”, uno dei lavori concept che hanno più influenzato le generazioni future del rock. Il lavoro e quarto album della band, del 1969, è stato scritto da Pete Townshend, chitarrista del gruppo e autore della maggior parte delle canzoni. Assieme a “Quadrophenia”, è l’altra opera rock di The Who.

“E Tommy… se potessi cantare ancora Tommy. Questo, per me, sarebbe davvero divertente. E andare avanti con uno show diverso ogni sera”.


Profilo
MessaggioInviato: 7 ottobre 2010, 11:55
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
News "Live at Leeds":

La confezione, oltre al CD di "Live at Leeds", annovera un altro CD intitolato "Live at Hull", contenente la registrazione del concerto eseguito dalla band la sera successiva all'esibizione di Leeds (15 febbraio 1970), e altri bonus che per superfan e collezionisti rappresentano vere chicche; inclusi sono infatti il vinile di "Live at Leeds", un libro, un singolo ("Summertime blues'/'Heaven & Hell") e un poster di Pete Townshend. Il primo live degli Who fu pubblicato in Gran Bretagna il 23 maggio 1970


Profilo
MessaggioInviato: 10 ottobre 2010, 18:55
Avatar utenteMessaggi: 580Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
Gli acufeni sono una brutta bestia, io al posto di Pete non rischierei. Tanto non ne hanno bisogno.


Profilo
MessaggioInviato: 2 novembre 2010, 18:33
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Immagine





Live At Leeds' was the ultimate confirmation of the Who’s sheer ferocity as a live rock act without equal. Whereas their studio recordings had only tantalisingly hinted at the all-out barrage of the senses that a live Who gig produced, Live At Leeds removed all doubt.

Following on the heels of the success of the ‘rock opera’ Tommy, and the band’s grandstanding appearance at the Woodstock Festival, when released in 1970, 'Live At Leeds' unwittingly documented the Who at the peak of their powers, whose shows now stretched up to two and a half hours without a break containing Tommy as their centrepiece.

Except it should have been very different. The original intention was to release the recording from the Hull City Hall performance the following night after Leeds as the live album. The recording from Leeds, the first gig of the tour, was largely set up as a back-up in case there were any problems with the Hull recording. Suffice to say, upon listening to the tapes it was thought that John Entwistle’s bass was missing from the Hull recording. With little they could do to repair the tapes in those days, the band went with the Leeds recording for release instead, despite preferring the Hull performance. “Hull was a better gig than Leeds,” recalls Roger Daltrey. “I remember it like it was yesterday, although in retrospect ‘Live At Hull’ doesn’t really trip off the tongue!”

Now years later the Hull tapes were revisited and it was discovered that because the first reel consisting of four tracks had no bass,everyone had assumed that the whole show had no bass and didn’t listen to any more of it,but in fact the rest of the gig was complete.

Through the wonders of modern technology, however, the full Hull recording has been repaired by flying in Entwistle’s bass tracks from the Leeds recording to repair the Hull tapes and is now available in it’s entirety for the first time ever.

Captured on the Super-Deluxe 40th Anniversary Collectors’ Edition of this landmark of live albums, at the time, live pop or rock albums tended to be primitive affairs when capturing both band and audience. 'Live At Leeds' was no exception, recorded on a mobile unit placed amid the kitchen of a university refectory in an unassuming industrial town in northern England. But the results – crackling noises and all – were enough for influential pop culture writer Nik Cohn, to describe 'Live At Leeds' in his New York Times column as “the best live rock album ever made.” As recently as 2006, it topped a poll in Q magazine of the greatest live rock albums ever made – a testament to its enduring legacy.

Immagine




This new edition of one of the most important live rock albums ever contains:

- Two CDs containing the full Leeds show from 14 February 1970 recorded for the album including the complete performance of Tommy

- For the first time ever - two CDs containing the Who’s complete performance from Hull

- A heavyweight vinyl reproduction of the original six-track album as it was released in 1970

- A new 64-page hard-back, colour book containing rare photos, memorabilia from the original release (replica contracts, letters, poster gig list, photos etc.) and liner notes detailing the history of this landmark album.

- A replica 7” single – ‘Summertime Blues / Heaven & Hell’ with colour sleeve.

- A classic Pete Townshend poster

- Housed in a hard-back box with cover artwork reproducing the original black stamped vinyl first UK pressing which, according to the July 2010 edition of Record Collector magazine, is now valued at approximately £250 in mint condition.


Immagine



Tracklistings:
CD one – Leeds
1. Heaven and Hell (Entwistle)
2. I Can't Explain (Townshend)
3. Fortune Teller (Neville and Spellman)
4. Tattoo (Townshend)
5. Young Man Blues (Allison)
6. Substitute (Townshend)
7. Happy Jack (Townshend)
8. I'm a Boy (Townshend)
9. A Quick One, While He's Away (Townshend)
10. Summertime Blues (Capehart and Cochran)
11. Shakin' All Over (Kidd)
12. My Generation (Townshend)
13. Magic Bus

CD two – Leeds
‘Tommy’

1. Overture (Townshend)
2. It's a Boy (Townshend)
3. 1921 (Townshend)
4. Amazing Journey (Townshend)
5. Sparks (Townshend)
6. Eyesight to the Blind a.k.a. "Born Blind" (Sonny Boy Williamson)
7. Christmas (Townshend)
8. The Acid Queen (Townshend)
9. Pinball Wizard (Townshend)
10. Do You Think It's Alright? (Townshend)
11. Fiddle About (Entwistle)
12. Tommy, Can You Hear Me? (Townshend)
13. There's a Doctor (Townshend)
14. Go to the Mirror! (Townshend)
15. Smash The Mirror (Townshend)
16. Miracle Cure (Townshend)
17. Sally Simpson (Townshend)
18. I'm Free (Townshend)
19. Tommy's Holiday Camp (Keith Moon)
20. We're Not Gonna Take It (Townshend)

CD three - Hull

1. Heaven and Hell (Entwistle)
2. I Can't Explain (Townshend)
3. Fortune Teller (Neville and Spellman)
4. Tattoo (Townshend)
5. Young Man Blues (Allison)
6. Substitute (Townshend)
7. Happy Jack (Townshend)
8. I'm a Boy (Townshend)
9. A Quick One, While He's Away (Townshend)
10. Summertime Blues (Capehart and Cochran)
11. Shakin' All Over (Kidd)
12. My Generation (Townshend)

CD four - Hull
‘Tommy’

1. Overture (Townshend)
2. It's a Boy (Townshend)
3. 1921 (Townshend)
4. Amazing Journey (Townshend)
5. Sparks (Townshend)
6. Eyesight to the Blind a.k.a. "Born Blind" (Sonny Boy Williamson)
7. Christmas (Townshend)
8. The Acid Queen (Townshend)
9. Pinball Wizard (Townshend)
10. Do You Think It's Alright? (Townshend)
11. Fiddle About (Entwistle)
12. Tommy, Can You Hear Me? (Townshend)
13. There's a Doctor (Townshend)
14. Go to the Mirror! (Townshend)
15. Smash The Mirror (Townshend)
16. Miracle Cure (Townshend)
17. Sally Simpson (Townshend)
18. I'm Free (Townshend)
19. Tommy's Holiday Camp (Keith Moon)
20. We're Not Gonna Take It (Townshend)

Original vinyl LP
Side 1

1. Young Man Blues
2. Substitute
3. Summertime Blues
4. Shakin’ All Over

Side 2

1. My Generation
2. Magic Bus

7” single

a. Summertime Blues
b. Heaven & Hell


Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 3 novembre 2010, 10:10
Messaggi: 144Iscritto il: 26 ottobre 2010, 15:29
Olia ha scritto:
5 Novembre 1965



Immagine





Esce il singolo "My generation" e si apre un mondo, a cominciare dal suono della chitarra a finire con quel testo che accompagna la frustrazione giovanile dell'epoca incentrato sopratutto dalla fatidica frase:"Spero di morire prima di diventare vecchio”.



ho un doppio cd in digipack con questa copertina mi hanno detto che e' il primo disco.


Profilo
MessaggioInviato: 5 novembre 2010, 11:18
Avatar utenteMessaggi: 1963Iscritto il: 7 marzo 2008, 18:22
5 NOVEMBRE 1965 ??!! erano già il futuro .........................................................

Jg <)


Profilo WWW
MessaggioInviato: 1 settembre 2011, 8:25
Avatar utenteMessaggi: 3981Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Who, tutti i dettagli del cofanetto ‘Quadrophenia: the director’s cut’

Gli Who hanno annunciato tutti i dettagli del cofanetto "Quadrophenia: the director’s cut" che sarà pubblicato il prossimo 14 novembre. Il "classico" disco del 1973, basato sulla storia di un giovane mod a metà anni Sessanta, è stato rivisto e prodotto da Pete Townshend. "La rivisitazione del 2011 di 'Quadrophenia' degli Who del 1973", ha affermato Pete, "si ispira all'attuale e continuo interesse nei confronti del progetto. Gli Who hanno eseguito una versione concertistica del lavoro nel 2010 alla Royal Albert Hall per il Teenage Cancer Trust e ci sono state ottime recensioni. Il successo di questo evento ci ha condotti alla prospettiva di un tour degli Who che si terrà nel 2012 e che sarà
basato su quest'album".

Il tracklisting per l'edizione limitata super-deluxe:

Original album – 2011 Remaster
Disc One:

I am the sea
The real me
Quadrophenia
Cut my hair
The punk and the godfather
I’m one
The dirty jobs
Helpless dancer
Is it in my head?
I’ve had enough


Disc Two :
5:15
Sea and sand

Who, The - Sea And Sand on MUZU.TV

Drowned
Bell boy
Doctor Jimmy
The rock
Love reign o’er me


Disc three – the demos

1. The real me (demo)

2. Quadrophenia – Four overtures (demo)

3. Cut my hair (demo)

4. Fill No. 1 - Get out and stay out (demo)

5. Quadrophenic - Four faces (demo)

6. We close tonight (demo)

7. You came back (demo)

8. Get inside (demo)

9. Joker James (demo)

10. Punk (demo)

11. I'm one (demo)

12. Dirty jobs (demo)

13. Helpless dancer (demo)


Disc four – the demos

14. Is it in my head (demo)

15. Any more (demo)

16. I've had enough (demo)

17. Fill No. 2 (demo)

18. Wizardry (demo)

19. Sea & sand (demo)

20. Drowned (demo)

21. Is it me (demo)

22. Bell boy (demo)

23. Dr Jimmy (demo)

24. Finale-The rock (demo)

25. Love reign o'er me (demo)


Disc five - DVD - 5.1 surround-sound mix

I am the sea
The real me
Quadrophenia
I've had enough
5.15
Dr Jimmy
The rock
Love reign o'er me



7” single

Side one: 5.15
Side two: Water

L'edizione superlusso contiene inoltre un libro da cento pagine, una guida brano per brano ai pezzi scritta da Pete, foto inedite e un poster.

© Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l. (01 set 2011


Profilo
MessaggioInviato: 2 settembre 2011, 14:01
Avatar utenteMessaggi: 3981Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
In libreria "Pure And Easy", i testi degli Who commentati di Eleonora Bagarotti

E' arrivato nelle librerie da qualche giorno Pure And Easy, volume pubblicato da Arcana con i testi degli Who commentati di Eleonora Bagarotti.
Insieme ai Beatles e ai Rolling Stones, gli Who formano la trinità del rock”. In oltre quarant’anni di attività la band britannica capitanata dal chitarrista e songwriter Pete Townshend ha coniato l’espressione power pop, cavalcato la sottocultura Mod, definito il genere della rock opera con Tommy e Quadrophenia, regalato al pubblico concerti incendiari. Il libro di Eleonora Bagarotti ripercorre la storia affascinante e folle della band, tra liti, progetti mancati, reunion e lutti: dalla formazione a Shepherd’s Bush alla metà degli anni Sessanta alla tragica scomparsa del geniale e sregolato batterista Keith Moon nel 1978 e del fenomeno del basso John Entwistle nel 2002, da I Can’t Explain a Endless Wire, l’album pubblicato dal chitarrista insieme al vocalist Roger Daltrey nel 2006 dopo ventiquattro anni di silenzio discografico. Pungolato dall’autrice, lo stesso Townshend si è prestato al gioco del commento ai suoi stessi testi con dichiarazioni inedite ed esclusive. Portavoce suo malgrado di una e più generazioni, colui che molti anni fa dichiarò “spero di morire prima di invecchiare” è ancora un punto di riferimento per tanti artisti più giovani. Perché, come afferma Ernesto Assante nella sua prefazione, “vi piaccia o no, gli Who sono il rock. Il segreto, il mistero, il fascino, la forza, la potenza, la passione, il sentimento, l’originalità, l’energia, il sentimento del rock sono tutti racchiusi nella musica degli Who, in ogni brano degli Who, in ogni parola degli Who, in ogni nota degli Who”.

Tito Tricarico


Profilo
MessaggioInviato: 6 settembre 2011, 21:40
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Regalino !!!!!

The Who - Tanglewood 1970 (HIFI STEREO AUDIO)

http://hyperactmedia.com/tanglewood

Andate e scaricate tutti questo gioiello !!!!!

Olia


Profilo
MessaggioInviato: 7 settembre 2011, 14:29
Messaggi: 210Iscritto il: 28 agosto 2011, 18:50
;) grazie mille !


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 4 di 13
188 messaggi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 13  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
cron