Autore Messaggio

Indice  ~  Get Off Of My Cloud  ~  David Bowie

MessaggioInviato: 26 febbraio 2013, 20:49
Avatar utenteMessaggi: 4750Iscritto il: 29 ottobre 2007, 20:25
bel brano veramente la classe non è acqua e quì ci sta tutta grande Bowie come sempre del resto!! L'alieno è sceso di nuovo sulla terra con la sua classe ed eleganza unica e sempre avanti con i tempi rispetto a altri..........chapeau!!!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 28 febbraio 2013, 22:27
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 1 marzo 2013, 10:29
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
RECENSIONE - David Bowie THE NEXT DAY - SonyMusic (CD)
di Gianni Sibilla
da rockol.it

La notizia dell’anno, per una volta, non è la morte di un cantante, ma il ritorno in vita di un artista. E che ritorno.
Poche storie: “The next day” è il disco più inaspettato degli ultimi anni, l’album più atteso dell’anno e tale rimarrà anche se siamo solo a marzo. Davamo per morto David Bowie e invece “The next day” è l’opera migliore dell'ultima fase della carriera, dagli anni '90 in poi.
L’abbiamo ascoltato in anteprima - ma un ascolto è sufficiente per rendersi conto di quanto sopra. E se siete tra quelli che hanno unito all’entusiasmo per “Where are we now?” un po’ di timore per quella fragilità sbandierata, per quella malinconia che sembravano confermare le voci sulla precaria salute di Bowie... Beh, state pronti a cambiare idea.
“The next day” è un disco dal solido cuore rock con molte, molte sfacettature. “Where are we now?” non è la canzone più rappresentativa dell’album - strana scelta per un singolo di ritorno dopo quasi 10 anni. Piuttosto pensate a “The stars (are out tonight)”.
Un solido nucleo di canzoni rock, dritte ma mai banali: “The next day”, “Valentine’s day”, “Boss of me” e “You will set the world on fire” su tutte, con un enorme lavoro sulle chitarre (si sente la mano di Tony Visconti, produttore di fiducia), che rimandano al Bowie “storico” ed elettrrico. E poi canzoni che variano sul tema del rock pop aggiungendo elementi come fiati (il blues waitsiano di “Dirty boys”), l’organo (“Love is lost”), gli archi (“Heat”). O riecheggiano altre fasi della carriera - i ritmi di “If you can see me” che ricordano il periodo drum ‘n’ bass di “Earthling”, la psichedelia pop di “I’d rather be high”, il pop geneticamente modificato di “”How does the grass grow”. Le ballate sono in minoranza: “You feel so lonely you could die” e la conclusiva e cupa “Heat”.
In mezzo riferimenti anche ironici e non troppo velati alla sua assenza e alle voci sulla sua malattia: “Here I am, not quite dying”, dice il ritornello in apertura di “The next day”. “Wave goodbye to life without pain”, dice “Love is lost” a metà album, per chiudersi con “And I tell myself I don’t know who I am” di “Heat”.
In realtà Bowie sa benissimo chi è, e “The next day” ce lo dimostra alla perfezione. Non è quello di “Heroes”, e la copertina ce lo ricorda, con quel gioco grafico (che continua pure sul retro, dove la tracklist dello storico album è cancellata da un altro quadrato bianco). Ma è un artista che ha coscienza del suo passato, non ne ha paura e sa guardare anche avanti. Sa scrivere ancora grandi canzoni (la firma sui brani è sempre la sua, tranne in due co-firmati con Gerry Leonard e uno con Jerry Lonard). Sa circondarsi dei giusti collaboratori (oltre a Visconti, il disco è stato inciso con Gail Ann Dorsey, Tony Levin, Zack Alford, tutti già in passato con lui).
Soprattutto, Bowie è un artista che sa trovare il suono giusto, mai scontato, sempre con la zampata di originalità che c’è in ogni canzone dell’album e come c’è quasi sempre stata nella sua carriera. Ma è una zampata che non ammazza mai il brano alla ricerca di effetti speciali, ma si pone al suo servizio.
“The next day” è l’esito di quella che potrebbe diventare nota come la “Cura Bowie” per un artista. Sparire dalle scene. Lasciar credere di essersi ritirati, rigenerandosi e ritrovando l’ispirazione. Tornare con un disco che riassume la carriera e riporta tutto a casa. Cura congliatissima per molti artisti iperprofolifici e ipoqualitativi. Con Bowie ha funzionato, eccome se ha funzionato. Il disco più atteso dell’anno, e l’attesa non deluderà nessuno.


Profilo
MessaggioInviato: 1 marzo 2013, 14:55
Messaggi: 1762Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
lo sto ascoltando su yt, mi piace molto!
sono davvero emozionato per questo ritorno! (e mi auguro di vederlo live)

sì, il disco è bowie 100%, ma senza amarcord - come sottolinea la recensione - quanto piuttosto con lo sguardo fiero rivolto al presente!

lo comprerò!


Profilo
MessaggioInviato: 2 marzo 2013, 18:29
Avatar utenteMessaggi: 4750Iscritto il: 29 ottobre 2007, 20:25
C-A-P-O-L-A-V-O-R-O !!! appena finito di ascoltarlo L'Alieno è tornato di nuovo a stupire tutti con la sua classe ed eleganza musicale e sempre avanti con la A Maiuscola con i tempi altro che cazzi bello, bello , e bello sto disco Chapeau grande Bowie speriamo veramente in un Tour e di certo non mancherò!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 2 marzo 2013, 22:52
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
l'ho ascoltato varie volte e poche palle, questo ragazzo di 66 anni ha sfornato un gran disco
complimenti David !!!


Profilo
MessaggioInviato: 3 marzo 2013, 22:21
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Grande, grande Bowie, che disco!!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 2 aprile 2013, 13:04
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Sono riuscito a vedere questa mostra :

David Bowie is

Victoria and Albert Museum

http://www.vam.ac.uk/content/exhibition ... -bowie-is/

visitabile fino ad agosto, andateci!!!

Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 2 aprile 2013, 15:55
Messaggi: 2076Località: trevisoIscritto il: 24 febbraio 2006, 0:28
beato te..


Profilo
MessaggioInviato: 2 aprile 2013, 16:57
Avatar utenteMessaggi: 4750Iscritto il: 29 ottobre 2007, 20:25
fantastico!! la conferma che questo grande signore. e grande uomo, è sempre più avanti di tutti!!!!! ma già si sapeva...bella foto!


Profilo
MessaggioInviato: 2 aprile 2013, 17:32
Messaggi: 1762Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
ci avevo pensato ed una volta appurato che sarebbe rimasta allestita fino ad agosto ho deciso di andarci il 5 luglio; il 6 devo comunque essere a Londra per assistere ad un concerto rock :cool:


Profilo
MessaggioInviato: 10 maggio 2013, 9:47
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
il nuovo video di David Bowie
http://www.vevo.com/watch/david-bowie/t ... RV31300003

08 mag 2013
YouTube ha staccato la presa a "The next day", il nuovo video di David Bowie. Rockol aveva dato la notizia dell'immissione in Rete del clip poche ore fa, ma ora Sky UK annuncia che il filmato è stato rimosso. La decisione per ora non è stata motivata, se non con un generico "ha violato i termini di servizio di YouTube", ma si ritiene che abbiano giocato un forte ruolo i numerosi riferimenti del White Duke e della regista Floria Sigismondi ad immagini care al cattolicesimo. In particolare Bowie, in questi giorni oggetto di un'ottima e grande mostra al prestigioso Victoria & Albert Museum di Londra, appare in un ruolo simil-Cristo mentre l'attrice Marion Cotillard sanguina copiosamente dalle mani come per l'azione di stimmate. Inoltre l'attore Gary Oldman figura nei panni di un religioso che balla con Cotillard. Oldman a un certo punto dice a Bowie: "You see this? This is your doing - you call yourself a prophet?". Alla fine Bowie, prima di scomparire come risucchiato dal cielo, dice: "Thank you Gary, thank you Marion, thank you everybody".

http://www.rockol.it


Profilo
MessaggioInviato: 3 settembre 2013, 13:22
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Nonostante le smentite del suo agente riguardo a offerte tra grossi promoters per un imminente tour, Bowie è stato segnalato in uno studio di Londra a pochi passi dalla casa dove soggiorno quando mi ci reco, con un gruppo di musicisti e con il Sig.Tony Visconti!!!!!!


Profilo
MessaggioInviato: 30 settembre 2013, 11:19
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Posted today on Bowie Facebook page :

To be released in November : 3-disc version of David Bowie’s brilliant The Next Day album.

Called The Next Day Extra, the set includes the original 14-track CD, a 10-track CD of bonus tracks and a DVD of the four promotional films made for the album: Where Are We Now?, The Stars (Are Out Tonight), The Next Day and Valentine’s Day.

The 10-track bonus CD includes four previously unreleased tracks, two new mixes and God Bless The Girl, the track that was only released on the Japanese issue of The Next Day. The remaining three tracks gather up the bonus tracks from the deluxe version of the album.

Here’s the tracklist for The Next Day Extra…

01 Atomica
02 Love Is Lost (Hello Steve Reich Mix by James Murphy for The DFA)
03 Plan
04 The Informer
05 Like A Rocket Man
06 Born In A UFO
07 I’d Rather Be High (Venetian Mix)
08 I’ll Take You There
09 God Bless The Girl
10 So She

The whole thing comes in a tasty new Barnbrook package with a lyric booklet and a book of stills from the promo films.

In addition to the physical release of The Next Day Extra, there will be a 7-track digital EP bundle featuring these tracks…

01 Atomica
02 Love Is Lost (Hello Steve Reich Mix by James Murphy for The DFA)
03 The Informer
04 Like A Rocket Man
05 Born In A UFO
06 I’d Rather Be High (Venetian Mix)
07 God Bless The Girl


Profilo
MessaggioInviato: 16 ottobre 2013, 12:12
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
15 ott 2013

Più di Elisabetta I, dalle tenute perfette e ricercatissime. Più di Lord Brummell, che tra fine Sette e metà Otto fu considerato il primo dandy. Più di tutti è David Bowie, eletto "britannico meglio vestito della storia". Il Duca Bianco si è classificato primo in un sondaggio organizzato
dalla rivista "BBC History". Il mensile è nelle edicole dal 2000 ed è presente anche online. Il sondaggio, a dire il vero, ha ricevuto un numero piuttosto modesto di voti: 4067, espressi attraverso il sito. I dieci "Best dressed Britons" sono:

David Bowie
Elisabetta I (1533-1603)
Georgiana Cavendish, Duchess of Devonshire (1757-1806)
George "Beau" Brummell
Regina Alexandra
Anne Messel
Enrico III
Ellen Terry
Charles James Fox
Samuel Pepys.


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 4 di 6
85 messaggi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
cron