Autore Messaggio

Indice  ~  Get Off Of My Cloud  ~  Rod Stewart

MessaggioInviato: 11 gennaio 2017, 12:26
Messaggi: 192Località: BiellaIscritto il: 8 aprile 2014, 0:16
Auguri al grande Rod <tele


Profilo
MessaggioInviato: 22 giugno 2017, 17:09
Avatar utenteMessaggi: 4044Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
@totore tu che sai tutto su Rod S. , io adoro Only a Hobo un brano a dir poco fantastico...se non sbaglio è un brano di quel fantastico album Gasoline Alley. Volevo chiederti se la chitarra in questo brano è accreditata a Ronnie Wood o a chi ? Inoltre una cosa non mi è chiara, questo è un album del 70, già c'erano i Faces, quindi Rod aveva una carriera solista parallela ? Perché io credevo che questo fu verso la fine dei Faces invece a quanto pare no....su Wikipedia leggo che a questo brano anno suonato bene o male tutti i Faces, ma mi interessava capire se la chitarra in quel brano è di Ronnie. Ciao


Profilo
MessaggioInviato: 23 giugno 2017, 15:11
Messaggi: 1782Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
Ciao.
Si, cover di Dylan da gasoline alley, album eccezionale come d'altronde tutti i primi 5 dischi solista di Rod.
Nell'album wood suona l'acustica ed il bottleneck. Sebbene anche martin quittenton suoni la chitarra nel disco, io dico, anche se non ho la certezza al 100 per cento, che in only a hobo suoni wood. Per me è abbastanza riscontrabile il suo stile. Quintetton e' diverso...
Circa la carriera solista, si, inizio' in parallelo con quella dei Faces e la line up degli album della mercury vede onnipresenti wood e mclagan, spesso a volte Kenny jones, mi pare più raramente o quasi mai ronnie lane col quale Rod non andava d'accordissimo.
Stranissima questa cosa, che con chiarezza non viene spiegata neanche dallo stesso Rod nella sua autobiografia.
Comunque, sebbene i primi dischi restino i migliori in assoluto, almeno per il sottoscritto, e' dal 75 con Atlantic crossing e la svolta leggermente più commerciale di brani soft rock alla sailing che Rod stewart diventa quella star planetaria come lo è ancora oggi.
Ciao

[ Messaggio inviato da iPad ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 23 giugno 2017, 18:15
Messaggi: 4070Località: SALERNOIscritto il: 5 maggio 2008, 23:29
D'accordissimo sulla svolta di "Atlantic crossing", ma comunque grandissimi dischi almeno fino a "Blondes have more fun" e io ci metto anche il successivo "Foolish behaviour" dell'80!Poi qua e la comunque lampi immutati di gran classe con ottimi lavori come "Tonight I'm yours", "Out of order", "Vagabond heart", "A spanner in the work", l'Unplugged del '93, il disco di cover "When we were the new boys" del '98...Insomma Zio Rod è una sicurezza sempre e comunque! :cool: ;) :D


Profilo
MessaggioInviato: 24 giugno 2017, 14:25
Avatar utenteMessaggi: 4044Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Concordo in tutto ! Io ero convinto che la carriera solista di Rod fosse incominciata nell'ultimo anno dei Faces, invece no. Si , la svolta si nota con Atlantic crossing, ma Rod ha comunque continuato a fare grandi album. Nella sua discografia non trovo brutti album, anche se ci sono stati alti e bassi.


Profilo
MessaggioInviato: 24 giugno 2017, 23:24
Messaggi: 1576Iscritto il: 10 novembre 2012, 20:01
Non ricordo se l'ho già scritto...ma sapevate che nel 2004 Rod e Ronnie decisero di fare un album insieme?!
Di quel progetto mai andato in porto (purtroppo) resta solo il bel pezzo 'You strum and i'll sing' inserito da Ronnie nella sua raccolta. Che peccato!

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 26 giugno 2017, 1:35
Messaggi: 1782Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
Conosco il brano ma non questo retroscena.
Peccato per disco.
Rod ha pubblicato cose buone negli ultimi anni, ma la band di cui si circonda, bravissimi tutti - va detto - ma a mio avviso è troppo patinata e tirata a lustro.
Insomma, ottimi session men, live eseguono i pezzi pari pari come da disco, ma senza groove.
Wood resta il suo keith richards.
Dispiace non siano riusciti a fare di nuovo qualcosa insieme a parte sporadiche comparsate.
Credo più per volontà di Rod, ormai preoccupato più ad incassare con la sua enorme eredità musicale che a ricercare di nuovo il care vecchio sound.

[ Messaggio inviato da iPad ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 26 giugno 2017, 19:51
Avatar utenteMessaggi: 4044Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
...eh si ! Sono d'accordo, benché Rod si circonda di grandi professionisti, nessuno di loro sarà mai Ronnie Wood per non parlare degli altri Faces. Un po come se Jagger facesse un tour con grandi musicisti, non sarà mai come se ci fosse Keith R. ! Così Ronnie è effettivamente il Keith R. dei Faces....il suo assolo in Maggie may, la slide di Stay with me e così via sono timbri che non si sostituiscono, inoltre Ronnie è un po come Keith uno stilista della chitarra.
Certo è che con Rod ha fatto le migliori cose.....


Profilo
MessaggioInviato: 27 giugno 2017, 16:22
Messaggi: 1782Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
vasco ha scritto:
Certo è che con Rod ha fatto le migliori cose.....


Indubbiamente! Lo sostengo da anni, ovvero da quando ho approfondito i Faces e lo stesso Rod S.
Con gli stones ha accettato troppo supinamente un ruolo di subalternità, toccato in qualche modo a tutti i predecessori, Jones incluso. Deve essere dura se non impossibile sovvertire il dualismo negli stones. Il che è anche in parte giustificato, essendo quei due i veri mostri sacri della band.
Tornando a wood, dico che anche nei dischi solista si è espresso meglio che dentro gli stones.

[ Messaggio inviato da iPad ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 28 giugno 2017, 2:12
Avatar utenteMessaggi: 4044Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Sicuramente con gli Stones si è dovuto adattare a quel ruolo, che però gli ha dato la possibilità di proseguire la sua carriera solista, dove si è potuto esprimere al meglio, facendo album anche molto belli e più che dignitosi. Inoltre è l'unico che ha capito come fare ad avere i crediti con gli Stones, forse lo letto sul suo libro, e lui spiegò che aveva capito che per avere il credito lo doveva chiedere subito. Così è stato, credo sia l'unico a comparire in molti brani (anche se non in tutti) accanto al classico Jagger-Richards.


Profilo
MessaggioInviato: 14 luglio 2017, 0:24
Avatar utenteMessaggi: 4044Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Oggi ho comprato Gasoline Alley....fantastico ! Effettivamente le note riportano che Wood suona in tutti i brani oltre che essere co-autore di alcuni brani come Gasoline Alley che non pensavo proprio portasse la firma anche di Ronnie !
Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 15 luglio 2017, 11:48
Messaggi: 1782Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
grande Vasco!
Io ho il cd, per altro in una versione "tascabile" per così dire, very cheap e non ci sono queste splendide foto ne' le note di copertina :-(

[ Messaggio inviato da iPad ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 15 luglio 2017, 22:53
Avatar utenteMessaggi: 4044Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Ho comperato anche l'altro capolavoro Every Picture Tells A Story anch'esso fantastico !
Vedo piano piano di comprarli un po tutti partendo appunto dai primi.
Dei Faces ho già tutto quindi....comunque bella musica !


Profilo
MessaggioInviato: 19 settembre 2017, 14:11
Avatar utenteMessaggi: 3979Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
31 Gennaio 2018 al Forum di Assago

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 19 settembre 2017, 17:55
Messaggi: 192Località: BiellaIscritto il: 8 aprile 2014, 0:16
Sir Rod Stewart, la voce dietro canzoni come “ Sailing”, The First Cut Is The Deepest”, “ Rhythm Of My Heart” e “Maggie May” ha annunciato che si esibirà in Italia dopo diversi anni di assenza il prossimo 31 gennaio 2018 al Mediolanum Forum di Assago, Milano in uno show che lo vedrà interpretare tutte le hit della sua pluridecennale carriera.
Inserito per ben 2 volte nella Rock and Roll Hall of Fame, nella sua lunghissima carriera ha venduto oltre 200 milioni di album a livello mondiale e conquistato sei volte la prima posizione nella classifica degli album più venduti nel Regno Unito. Famosissimo anche in America, ha raggiunto la top ten della Billboard Hot 100 con 6 singoli, di cui 4 al primo posto. Dal 2016, inoltre, è stato nominato ufficialmente Cavaliere di sua Maestà dal principe William.
Di recente ha collaborato con i DNCE, gruppo vincitore di numerosi dischi di platino, dando vita ad una rivisitazione di una delle sue canzoni più iconiche di tutti i tempi, ovvero “ Da Ya Think I’m Sexy”.
L’anteprima del brano è stata presentata in occasione della cerimonia degli MTV Video Music Awards lo scorso agosto 2017.

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 8 di 11
158 messaggi
Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi