Autore Messaggio

Indice  ~  Get Off Of My Cloud  ~  Rod Stewart

MessaggioInviato: 19 ottobre 2009, 12:43
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Altro che Faces..........


Dopo aver rivisitato il classico canzoniere americano con i quattro album "Songbook", il vecchio leone del rock Rod Stewart adesso lancia un album intitolato "Soulbook", dedicato ai classici del soul e R&B. Il disco contiene 13 brani, con delle collaborazioni eccellenti: con Stevie Wonder (per "My Cherie Amour"), Smokey Robinson ("Tracks of My Tears"), Mary J. Blige (per "You Make Me Feel Brand New" degli Stylistics) e Jennifer Hudson (per "Let It Be Me" di Jerry Butler e Betty Everett). Intervistato da Billboard, Stewart ha ricordato che agli inizi, quando era un ragazzo, cercava di imitare Sam Cooke e Otis Redding e le canzoni che ha ripreso in questo album rappresentano i suoi sogni di gioventù. "Soulbook", prodotto da Steve Tyrell e Steve Jordan, vede la partecipazione di molti musicisti di nome, artisti della Motown, di Memphis, il bassista dei Rolling Stones, Darryl Jones, David Paich dei Toto e "mostri" dello studio come Waddy Wachtel, Leland Sklar, Greg Phillinganes e Tom Scott. Tra i brani registrati e accantonati (per adesso) ce ne sono abbastanza per un eventuale altro album. Per il 2010, Stewart farà un tour con il repertorio di "Soulbook".


Profilo
MessaggioInviato: 19 ottobre 2009, 14:04
Avatar utenteMessaggi: 2237Località: BeneventoIscritto il: 11 settembre 2006, 22:40
ma ci sò vari musicisti del giro rollingstones tipo steve jordan waddy wachtel e darryl jones...peccato niente faces...


Profilo
MessaggioInviato: 22 ottobre 2009, 10:48
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Il disco di Rod sarà pubblicato, a seconda dei mercati, in date dal 23 al 27 ottobre. "E' il genere di musica sul quale mi sono basato. Quand'ero un ragazzino cercavo di assomigliare a Sam Cooke e Otis Redding. Ci provavo. Ancora non sapevo se mi sarei guadagnato da vivere cantando, so solo che questa musica ebbe un impatto profondo e immediato sulla mia vita", ha detto a fonti USA lo scozzese di Londra. "Soulbook" arriva dopo quattro dischi della serie "Songbook" che negli USA hanno spopolato; uno di essi, "Stardust: the great American songbook volume III", ha anche debuttato direttamente al primo posto della classifica statunitense. Le collaborazioni su "Soulbook": con Stevie Wonder per "My cherie amour", con Smokey Robinson per "Tracks of my tears", con Mary J.Blige per "You make me feel brand new" degli Stylistics e con Jennifer Hudson su "Let it be me". Gli altri brani: "It's the same old song", "(Your love keeps lifting me) Higher and higher", "Rainy night in Georgia", "What becomes of the broken hearted", "Love train", "You've really got a hold on me", "Wonderful world", "If you don't know me by now" e "Just my imagination". Amazon sta offrendo l'ascolto gratuito di brevi estratti da tutte le canzoni.


Profilo
MessaggioInviato: 22 ottobre 2009, 15:26
Avatar utenteMessaggi: 685Località: TorinoIscritto il: 14 febbraio 2008, 17:55
Umh...mi piacerebbe dal vivo Rod <)


Profilo
MessaggioInviato: 22 ottobre 2009, 16:07
Avatar utenteMessaggi: 674Iscritto il: 22 marzo 2007, 16:52
sarebbe bello rivederlo con i Faces ma credo non avverrà,se è vero,come è vero... che anche per la prossima riunion verrà sostituito da altri cantanti che si alterneranno sul palco.Il vecchio Bill al basso

http://www.guardian.co.uk/music/2009/oc ... od-stewart


Profilo
MessaggioInviato: 18 settembre 2012, 8:53
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Sta per uscire l'album natalizio di Rod Stewart

17 set 2012 - Le vacanze estive sono appena terminate e già si pensa agli album natalizi. Che sono una grande tradizione del mercato statunitense, dove i maggiori artisti solitamente non fanno fatica a piazzare le loro proposte. Come Rockol aveva riportato già alla fine dello scorso giugno, "dopo i Rolling Stones, i Queen, Paul McCartney, Eros Ramazzotti e Madonna (tra gli altri), Universal Music strappa alla concorrenza anche Rod Stewart: il veterano cantante di sangue scozzese, 67 anni compiuti lo scorso gennaio, ha firmato con la major appartenente al gruppo Vivendi un contratto discografico a lungo termine e valido per tutto il mondo il cui primo frutto sarà un album natalizio di duetti in uscita in autunno". Tutto confermato: il disco per le festività di Stewart sarà consegnato alle rivendite già il prossimo 30 ottobre. L'album è stato battezzato "Merry Christmas, baby" e Rod the Mod lo presenterà - per gli States - il 26 ottobre su HSN. Il londinese dalle origini scozzesi ha voluto tornare su HSN memore della mossa che, due anni fa, gli aveva portato così bene: sul canale,
durante la sua esibizione durata un'ora per presentare "Fly me to the Moon...The great American songbook: volume V", del disco erano volate via 25.000 copie.

La pubblicità per l'"HSN Live" di Stewart inizierà tra due settimane utilizzando, appunto per il lavoro in cui si festeggia il Natale, dei video
realizzati - un po' curiosamente - in Florida nello scorso luglio. Il tracklisting dell'album:
1. Have yourself a merry little Christmas
2. Santa Claus is coming to town
3. Winter wonderland
4. White Christmas
5. Merry Christmas baby
6. Let it snow! Let it snow! Let it snow!
7. What are you doing New Year's Eve
8. Blue Christmas
9. Red-suited Super Man
10. When you wish upon a star
11. We three kings
12. Silent night
13. Auld Lang Syne.

© Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.


Profilo
MessaggioInviato: 18 settembre 2012, 11:28
Avatar utenteMessaggi: 3987Località: MilanoIscritto il: 23 marzo 2008, 12:49
Quando fa ste robe proprio non mi gusta...


Profilo
MessaggioInviato: 18 settembre 2012, 12:34
Avatar utenteMessaggi: 4750Iscritto il: 29 ottobre 2007, 20:25
concordo nemmeno a me.....


Profilo
MessaggioInviato: 18 settembre 2012, 19:40
Messaggi: 1762Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
ricordo male o si vociferava un lavoro stile "ritorno alle origini" con Jeff Beck tutto blues e rock'n'roll?
l'album lo prenderò anche se, come dici tu Olia, neanche a me garba tantissimo in questa veste di crooner... cioè, vabbene il great american song book, adoro quelle canzoni tutte e la sue interpretazione, ma è venuto un tantinello a noia...
cmq, aldilà di quest'ultimo disco, si sa niente di quella cosa di cui parlavo o erano solo voci?


Profilo
MessaggioInviato: 25 ottobre 2012, 9:51
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Olia ha scritto:
Quando fa ste robe proprio non mi gusta...


Dopo 11 anni Rod Stewart torna al rock. Nuovo 'vero' album in primavera

24 ott 2012 - Negli ultimi nove anni Rod Stewart si è occupato del progetto "Great American songbook" che, specialmente negli USA, gli ha regalato buone soddisfazioni. Ad esempio "Stardust: the great American songbook 3" si è spinto fino al numero 1 mentre il più recente
"Fly me to the Moon...The great American songbook volume V" si è preso un non disprezzabile numero quattro. Ma ora basta, forse anche perché si rischia la ripetitività. Rod the Mod, che ha in uscita un disco natalizio, "Merry Christmas, baby" che sarà disponibile già il prossimo 30 ottobre, ha infatti rivelato a "Billboard" che ha quasi ultimato un album rock. Che sarà il suo primo di questo genere da
"Still the same...Great rock classics of our time" del 2006 e il primo lavoro rock di inediti da "Human" del 2001. "Me lo sono prodotto da solo", ha detto lo scozzese di Londra. "E' finito, mixato e tutto". Meglio, quasi finito: il cantante ha infatti aggiunto d'avere a disposizione dieci nuovi brani mentre l'undicesimo è in fase di sviluppo, è stato battezzato "Love the life you live" e potrebbe andare a dare il titolo all'album. Stewart, che secondo la "Rich list" del 2011 del "Sunday Times" sarebbe felice possessore di 115 milioni di sterline (143.750.000 euro), ha affermato che il nuovo disco è nato grazie all'amico Jim Cregan. "Circa un anno fa ero bello tranquillo a casa mia in Inghilterra", ha detto l'artista, "quando è saltato su lui e mi fa 'dai, scriviamo una canzone'. E io gli faccio: 'Ma non ne ho voglia, è finito il tempo delle nuove canzoni'. Ma alla fine ci siamo messi giù, io ho inizato a canticchiare una melodia, lui l'ha scritta, se l'è portata via e me l'ha rimandata dicendo: 'Guarda, mica male'. Allora io gli ho scritto sopra un po' di testo ed è da lì che le cose si sono messe a scorrere. Le canzoni non smettono di venire fuori". L'album potrebbe uscire nella primavera 2013.

Tour della East Coast degli States in febbraio e marzo, possibili date europee a seguire.


© Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.


Profilo
MessaggioInviato: 11 marzo 2013, 12:45
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Sarà 'Time' il primo 'vero' album di studio di Rod Stewart dal 2001

10 mar 2013 - L'aveva annunciato alla fine dello scorso ottobre, ma il titolo è stato rivelato solo oggi. Negli ultimi nove anni Rod Stewart si è occupato del progetto "Great American songbook" che, specialmente negli USA, gli ha regalato buone soddisfazioni. Ad esempio "Stardust: the great American songbook 3" si è spinto fino al numero 1 mentre il più recente "Fly me to the Moon...The great American songbook volume V" si è preso un non disprezzabile numero quattro. Ora però basta con le cover, si torna a proporre materiale originale. Rod the Mod, come rivelano fonti USA, ha deciso il titolo, che sarà "Time", di quello che sarà il suo primo album composto di canzoni scritte ad hoc dal 2001. "Time", successore del natalizio "Merry Christmas, baby" che nei soli USA ha venduto 860.000 copie, uscirà il 7 maggio. L'etichetta Capitol ha fatto ascoltare sette brani ad un gruppo di giornalisti fatti arrivare a New York; cinque i pezzi pop-rock, due le ballate. Il tracklisting non sarebbe ancora stato deciso.

Stewart, che secondo la "Rich list" del 2011 del "Sunday Times" sarebbe felice possessore di 115 milioni di sterline (143.750.000 euro), nello scorso ottobre aveva affermato che il nuovo disco è nato grazie all'amico Jim Cregan. "Circa un anno fa ero bello tranquillo a casa mia in Inghilterra", aveva detto l'artista, "quando è saltato su lui e mi fa 'dai, scriviamo una canzone'. E io gli faccio: 'Ma non ne ho voglia, è finito il tempo delle nuove canzoni'. Ma alla fine ci siamo messi giù, io ho inizato a canticchiare una melodia, lui l'ha scritta, se l'è portata via e me l'ha rimandata dicendo: 'Guarda, mica male'. Allora io gli ho scritto sopra un po' di testo ed è da lì che le cose si sono messe a scorrere".


© Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.


Profilo
MessaggioInviato: 21 marzo 2013, 21:00
Avatar utenteMessaggi: 3951Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11

Profilo
MessaggioInviato: 21 marzo 2013, 22:29
Avatar utenteMessaggi: 4750Iscritto il: 29 ottobre 2007, 20:25
non male anche se la voce non è più quella di un tempo riesce ancora a stupire con il suo modo unico di cantare! lo vedo meglio nelle ballate che nei pezzi più diciamo "rockeggianti" ma è anche un preview quindi.....Rod The Mod grande!!


Profilo
MessaggioInviato: 18 aprile 2013, 21:46
Avatar utenteMessaggi: 2423Iscritto il: 23 giugno 2006, 1:46
Moya sarà uno degli special guest del concerto di Rod Stewart alla 02 Arena.
04 06 esaurito, qualche biglietto ancora per la data successiva
Sici

Following his sell out 2010 tour, Rod Stewart will once again take to the stage as he embarks on an eagerly anticipated Live The Life tour in June. Having already sold out the his first shows in London, Manchester and Birmingham, don't miss your chance to see Rod Stewart Live. Hotly-tipped electro-soul siren Moya will be special guest support to Rod for the tour.

Rod Stewart said: "I cannot wait to get back on the road again especially in the UK where the fans always make it a very special occasion for me. The June tour is going to be fantastic!"

Rod has recently completed his first album of new material in almost 20 years, landmark new album, titled ‘Time’, which marks his long-awaited return to his songwriting roots and features 12 tracks, 11 of which he wrote and produced. ‘It’s out May 13th on Decca Records.


Profilo
MessaggioInviato: 21 aprile 2013, 23:19
Messaggi: 4057Località: SALERNOIscritto il: 5 maggio 2008, 23:29
...Confesso di avere un debole per la voce del grande Rod, i suoi deischi fino a "A night on the town" li ho praticamente consumati, imperdibili i primi quattro album!!


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 1 di 11
158 messaggi
Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 11  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi