Autore Messaggio

Indice  ~  Get Off Of My Cloud  ~  The Grateful Dead

MessaggioInviato: 10 aprile 2011, 17:20
Avatar utenteMessaggi: 2966Località: Lamezia TermeIscritto il: 16 febbraio 2007, 19:51
ti ringrazio molto, seguirò il tuo consiglio.
a proposito delle prove da soliste, a giorni dovrebbe arrivarmi "Been All Around This World" di Jerry Garcia & David Grisman, che ho ascoltato a casa di un amico e trovo sia eccezionale.
troverò anche quelli di Bob Weir.

grazie mille


Profilo
MessaggioInviato: 14 aprile 2011, 21:04
Messaggi: 3Iscritto il: 14 aprile 2011, 14:23
consigliare cosa prendere dei grateful dead è sempre difficile: considerando che ci sono stati dei cambi di formazione e che sicuramente è prioritario "dedicarsi" alla loro sterminata produzione live.. diciamo che se cominciano a piacerti diventa una passione da coltivare negli anni! Io comunque mi sentirei di consigliare:
"ladies and gentlemen", quadruplo live registrato al fillmore east nell'aprile del 1971: semplicemente spettacolare, formazione tipo del primo periodo con pigpen, ma senza hart alla seconda batteria: c'è la psicadelia dei fine sessanta (dark star, st. stephen, jam varie) ma anche i brani del nuovo corso determinato ad un suono "americana" figli delle pietre miliari workingmans dead e american beauty, qualità audio spettacolare in formato HDCD;
poi è fondamentale andare sul tour europeo del 1972 con formazione allargata con donna godchaux ai cori e keith godchaux al piano e ancora pigpen in formazione, per molti considerato l'anno magico dei dead: io ti consiglio il doppio "europe 72" che nonostante sia stato sovraiciso in alcune parti in studio rimane comunque imprescindibile e il quadruplo "steppin out" con il meglio delle date inglesi, ancora qualità audio incredibile in formato HDCD;
altro live che mi fa impazzire è il quintuplo "the grateful dead movie soundtrack" registrato nell'ottobre del 74 al winterland di san francisco: la formazione nei primi 4 cd è quella del tour del 72 ma nel quinto si aggiunge anche hart alla seconda batteria: qualità audio perfetta e band in forma stellare, ovviamente in HDCD, forse è il mio preferito;
dopo andrei sul periodo del 1977 e ti consiglio il triplo "to terrapin hartford 77" con la formazione tipica del periodo e cioè con il ritorno definitivo di hart alla seconda batteria: semplicemente spettacolare, il primo cd è incredibile, con forse la migliore esecuzione di sugaree di sempre, ovviamente audio perfetto in HDCD;
infine sicuramente qualcosa dell'ultimo periodo e allora ti consiglio il triplo più dvd "crimson, white & indigo" del 1989: ottimo concerto e il dvd allegato è forse il migliore dei dead.
Per iiziare direi che va bene, ma non spaventarti: su amazon.it stanno tutti tra i 20 e i 25 euro quadrupli e quintupli compresi!! l'unica controindicazione è che i loro live creano dipendenza: non ce n'è.. se voglio musica per rilassarmi metto su un loro live ed è magia.
Per quel che riguarda gerry garcia va ASSOLUTAMENTE preso "let it rock" (se non ricordo male cinque stellette su buscadero): è un live della gerry garcia band con in formazione nicky hopkins al piano in forma strepitosa, ron tutt alla batteria (la TCB band di elvis ti dice niente?) e kahn al basso: è il mio live preferito di sempre, tra l'altro con una let's spend the night toghether di 18 minuti!! qualità audio stellare e garcia al massimo della forma (il live è del 75).
spero di esserti stato utile, se vuoi altri consigli chiedi pure.. non riesco mai a capacitarmi di come mai una delle migliori band di tutti i tempi in italia sia conosciuta a livello di nicchia..


Profilo
MessaggioInviato: 15 aprile 2011, 20:53
Avatar utenteSite AdminMessaggi: 3927Località: MilanoIscritto il: 6 gennaio 2006, 23:20
benvenuto captain trip, subito ti quoto una frase: "i loro live creano dipendenza"
verissimo, e in effetti ce ne sono alcuni che avro ascoltato 50 volte ahah
in particolare sono fan dei Dick's Picks, 36 volumi di live semi-ufficiali in soundboard;
due preferiti: il vol 04 triplo cd al Fillmore East NY San Valentino del 1971 da delirio totale; il volume 24 al Cow Palace di SF 74
poi ce ne sono altri davvero esagerati, credo che poi uno valga l'altro

riporto una frase da internet che puo rendere l'idea di cosa stiamo parlando:

If you have never heard the February 13 performance of Dark Star / That's It for the Other One / Lovelight, you must be living in a cave or have never seen the Grateful Dead. It's one of the most amazing performances they ever did. Over 90 minutes of pure bliss that is sure to convert the unconverted.


Immagine

The Fillmore East shows

On February 11, 13, and 14, 1970, the Grateful Dead — along with the Allman Brothers Band and Love — performed at Bill Graham's Fillmore East auditorium in New York City. The February 13 and February 14 Dead shows were widely regarded as among the band's best concerts, even before the release of Dick's Picks Volume 4.
In addition to the evidence offered by Bear's Choice, high quality soundboard bootlegs of the concerts had been in circulation for quite some time. In a 1993 poll of Grateful Dead tape traders, the 2/13/70 show was ranked #2 on the list of all-time favorite Dead tapes, and 2/14/70 was #17. (The May 8, 1977 concert at Cornell University's Barton Hall received the top ranking.) The same poll rated the 2/13/70 versions of "Dark Star", "The Other One", and "Turn On Your Love Light" as the best ever. (The "Dark Star" played on August 27, 1972, in Veneta, Oregon, was ranked #2. The February 27, 1969 version from the Fillmore West, included in Live/Dead, was #9.)[2]
Selections from the Allman Brothers Band's performances at this set of concerts were released as the album Fillmore East, February 1970.


Profilo WWW
MessaggioInviato: 16 aprile 2011, 0:20
Messaggi: 3Iscritto il: 14 aprile 2011, 14:23
Tanto di cappello a chi collezziona i dick’s picks, veramente ti ammiro e ti invidio.. grazie per i consigli: ne farò sicuramente tesoro (la stessa cosa che pensa la mia carta di credito..):, volevo chiedeti: la qualità audio soundboard è buona pechè si sente il mood con il pubblico o è di alta fedeltà perché registrata con i controcazzi?
Appendice: solo una cosa mi fa incazzare, cristo.. se ti piace un certo tipo di musica non si può prescindre dai grateful dead: in italia The Band è considerata alla stregua di Dante o del Manzoni, ma a mio avviso per il suono “americana” garcia e soci hano fatto molto di più.. ti piacciono i black crowes, clapton, Jayhawks, wilco, Dereck trucks, allman: cristo devi passare per i grateful dead e fermarti! Ma niente, in italia è di nicchia, neache fossero un gruppo sinth pop tedesco..
Scusate lo sfogo, approffittto comunque di questo mio secondo post per ringraziare la persona che involontariamente mi ha condotto in questo forum.. tale “isy” , il cantante dei donkeys forever: se qualcuno mi chiedesse cos’è il rock io risponderei “sincerità” e quel concerto alla cà verde in provincia di verona anche se fatto da una “cover band” mi ha trasmesso la sacra trinità del rock: sudore, blues e sincerità. Stay hard stay hungry stay alive.


Profilo
MessaggioInviato: 16 aprile 2011, 12:03
Avatar utenteMessaggi: 171Località: MilanoIscritto il: 21 novembre 2007, 19:14
Benvenuto anche da parte mia , captain trip , che sono un vero fanatico dei Dead e gli amici stoniani di questo sito lo sanno che per me vengono prima di tutti.
siamo di nicchia è vero ma non più di tanto ; se aprissimo un sito italiano su di loro avremmo
delle belle sorprese.

dopo la scomparsa di Jerry e con le pubblicazioni postume si è elevato il numero dei loro fans
non solo ristretto ai vecchi hippy sballoni ma , come Jacopo appartenenti a generazioni più recenti.
le chicche dei Dead sono infinite , dopo i Dick's Picks ora sono in circolazione i "Road Trips".

Immagine

questo è già il 4° volume , registrato al Coliseum di Denver il 21 novembre 1973
da non perdere ; un altra esibizione magistrale.

saluti e se eri alla Ca' Verde sicuramente ci siamo visti.


Profilo
MessaggioInviato: 18 aprile 2011, 17:13
Messaggi: 2122Località: trevisoIscritto il: 24 febbraio 2006, 0:28
Per quanto mi riguarda,i Dead mi hanno sempre affascinato,sia il loro suono che la storia e mi sono avvicinata a loro leggendo articoli vari sulla scena hippy di S.Francisco dal 66 in poi.La loro musica degli inizi,insieme a quella dei Jefferson Airplane,anche se appunto suona datata,riporta indietro e riproduce esattamente quella che doveva essere l'atmosfera allora.La definizione Kerouac del rock mi sembra perfetta.


Profilo
MessaggioInviato: 1 agosto 2011, 20:14
Avatar utenteMessaggi: 2739Località: ROMAIscritto il: 1 luglio 2007, 12:08
Jerry Garcia - Oakland, 1 agosto 1942 -

Immagine

Visitate il sito dedicato a lui dedicato:...

http://onlinejerry.com/


[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=D69V5R09naQ&feature=related[/youtube]

Prodigalson


Profilo
MessaggioInviato: 10 febbraio 2012, 20:08
Avatar utenteMessaggi: 171Località: MilanoIscritto il: 21 novembre 2007, 19:14
Questo non è solo un video rock e infatti non l’ho inserito nella sezione dei video rock
questa è una testimonianza fondamentale su come si viveva la musica fino ai primi anni ‘70
il setter che ruba il biscotto al bambino all’inizio è troppo ridicolo
il pazzo in acido con bastone che si aggira tra la folla è superlativo
il biondo nudo sopra gli amplificatori è unico e irripetibile
a parte il gruppo impassibile e concentrato che esegue Jack Straw che è tra le cose migliori mai suonate al mondo, questo filmato , finalmente disponibile in versione completa anche su youtube,
ci racconta l’epopea di una generazione che ha lasciato un solco culturale e di costume imprescindibile per la storia di quel tempo
pensavo che sono passati 40 anni da quel giorno, il cane è sicuramente morto, il bambino dovrebbe essere nel pieno della vita, gli altri due chissà dove sono se ci sono e se ricordano
come vorrei ora avere la macchina del tempo e tornare lì a Veneta in Oregon quell’estate del ’72
in mezzo ai ragazzi e con la musica tra le più belle del mondo.

dedicato a Prodigalson e ai suoi amici del Christiania di Copenaghen e a tutti gli altri DeadHeads
come me

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=2K1dZOeElIo[/youtube]


Profilo
MessaggioInviato: 12 febbraio 2012, 21:29
Avatar utenteMessaggi: 4196Località: CelleIscritto il: 18 settembre 2006, 13:04
Ciao Andrea, grazie per il video!
con me sfondi una porta aperta :D
Long live the Dead


Profilo WWW
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 20:22
Messaggi: 2122Località: trevisoIscritto il: 24 febbraio 2006, 0:28
fantastico Andrea,grazie..anche a me piacerebbe essere stata a quei concerti.


Profilo
MessaggioInviato: 20 febbraio 2012, 17:46
Avatar utenteMessaggi: 3985Iscritto il: 15 giugno 2006, 18:11
Grateful Dead, addio a Jon McIntire

20 feb 2012 - E' morto lo scorso 16 febbraio all'età di 70 anni a Stinson Beach, in California, a causa di un tumore, Jon McIntire, manager dei Grateful Dead tra gli anni Settanta e Ottanta: benché la band capitanata da Jerry Garcia abbia cambiato, nel corso della propria carriera, più di un agente, il nome di McIntire rimane indissolubilmente legato a quello del gruppo grazie all'istituzione dei Deadhead, la fedelissima comunità di fan devota agli alfieri del rock della Bay Area. La sua intuizione - poi divenuta prassi, anche nel marketing extra-musicale - si concretizzò nel 1971, quando in allegato al disco "Grateful Dead" (noto anche con la denominazione "Skull and roses") inserì un talloncino che recitava: "Fan dei Dead, unitevi! Chi sei? Di dove sei? Come stai? Mandateci il vostro nome e indirizzo, e noi vi terremo informati". Con questa mossa, secondo gli storici del rock, McIntire fece nascere il fenomeno poi passato agli annali come Deadhead, ovvero quello che in molti ritengono il legame più forte mai intercorso tra una rock band e il proprio pubblico. In origine analista di sistemi per una compagnia assicurativa, il manager decise verso la fine degli anni Sessanta di cambiare completamente vita, divenendo - dal 1970 - l'agente a tempo pieno dei Grateful Dead, che anche grazie al suo operato videro "Workingman's dead" e "American beauty" (entrambi pubblicato proprio nel '70) diventare rapidamente dei classici. "Era incredibilmente garbato e controllato, un vero signore", lo ha ricordato il biografo più accreditato dei Grateful Dead, Dennis McNally, al quale ha fatto eco Cameron Sears, che prese il suo posto nel 1989: "Quando entrava in uno stanza, era capace di illuminarla. Nato a Mt. Vernon, Illinois, nel 1941, McIntire studiò alla Washington University prima di unirsi alla "migrazione hippie" verso ovest dei primi anni Sessanta: fine intellettuale - oltre che brillante uomo d'affari - il manager fu per lungo tempo membro del direttivo della Rex Foundation, la società benefica fondata dagli stessi Deads.


© Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.


Profilo
MessaggioInviato: 20 febbraio 2012, 20:59
Avatar utenteMessaggi: 1Iscritto il: 20 febbraio 2012, 20:38
Salve a tutti.
Sono un deadheads anch'io e posso dire che è un vero piacere leggere i commenti di questo topic.
Sono arrivato qui tra Voi, indirizzato da Andrea che ha gentilmente lasciato un commento sul blog dedicato ai G.D. che cerco (assieme a qualche altro aficionados) di mandare avanti.
Insomma, fa piacere che una piccola comunità di fans dei G.D. si sia comunque sviluppata anche in Italia.

Dead freaks Unite!


Profilo
MessaggioInviato: 20 febbraio 2012, 22:23
Avatar utenteMessaggi: 4196Località: CelleIscritto il: 18 settembre 2006, 13:04
Ciao e benvenuto!
ho appena aggiunto il tuo blog ai preferiti


Profilo WWW
MessaggioInviato: 21 febbraio 2012, 19:19
Avatar utenteMessaggi: 4196Località: CelleIscritto il: 18 settembre 2006, 13:04
Vi consiglio di guardare il filmato in homepage:

http://www.furthur.net/


Profilo WWW
MessaggioInviato: 23 febbraio 2012, 23:10
Avatar utenteMessaggi: 4196Località: CelleIscritto il: 18 settembre 2006, 13:04
Non so quanti avranno guardato il filmato, comunque era solo per segnalare uno spettacolo di new year's eve in cui i Dead utilizzavano come colonna sonora "start me up".

Dopo anni ho finalamente trovato questo libro, fuori catalogo:


Immagine


Profilo WWW

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 3 di 7
102 messaggi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
cron