Autore Messaggio

Indice  ~  Get Off Of My Cloud  ~  E' scomparso TOOTS HIBBERT

MessaggioInviato: 12 settembre 2020, 21:37
Messaggi: 2916Iscritto il: 29 giugno 2007, 9:18
E' morto questo signore. Gli Stones gli devono qualcosa. C'è un messaggio a proposito di questo da parte Mick Jagger. Non è stato elevato a star come Bob Marley, che peraltro non è che abbia fatto chissà cosa, ma ha brillato di una sua luce.

Rosso57 <)



Morto Toots Hibbert, pioniere del reggae e leggenda della musica giamaicana
Agli inizi di settembre il cantante, veterano dello ska, compositore e chitarrista era stato ricoverato in terapia intensiva dopo essere stato contagio dal coronavirus
di Laura Zangarini
Morto Toots Hibbert, pioniere del reggae e leggenda della musica giamaicanashadow

Toots Hibbert, uno dei «padri» del reggae e leggenda della musica giamaicana, è morto in un ospedale di Kingston, capitale della Giamaica, all’età di 77 anni. Agli inizi di settembre il cantante, veterano dello ska, compositore e chitarrista era stato ricoverato in terapia intensiva dopo essere stato contagio dal coronavirus. Nato come Frederick Nathaniel «Toots» Hibbert a May Pen l’8 dicembre 1942 era il leader del gruppo ska-reggae Toots The Maytals, che si era formato nei primi anni ‘60 in piena epoca ska: della band facevano parte Nathaniel «Jerry» Matthias e Raleigh Gordon. The Maytals furono il primo gruppo ad usare la parola «reggae», citandolo nel brano «Do the Reggay» (1968) prodotto da Leslie Kong, che ha influenzato le successive generazioni di musicisti giamaicani.

La notizia della scomparsa è stato data dalla famiglia con un comunicato: «È con il cuore spezzato che annunciamo che Frederick Nathaniel “Toots” Hibbert è morto serenamente ieri sera, circondato dalla sua famiglia all’Ospedale universitario delle Indie occidentali a Kingston, in Giamaica. La famiglia e il suo team di produzione desiderano ringraziare i medici e i professionisti che hanno prestato le loro cura con diligenza e chiedono di rispettare la loro privacy durante questo periodo di dolore». Nato in una famiglia di sette figli (lui era il più giovane), i genitori di Hibbert erano entrambi ministri della Chiesa avventista del settimo giorno ed era cresciuto cantando in chiesa. Si era trasferito nella capitale giamaicana da adolescente e aveva formato la prima versione dei Maytals all’inizio degli anni ‘60.







Nei successivi dieci anni il gruppo ha creato canzoni e inciso dischi che fanno parte della leggendaria Hall of Fame del reggae: «Coxsone Dodd», «Prince Buster», «Byron Lee», «Leslie Kong». Hibbert ha scritto tra le altre canzoni «Bam Bam», «Sweet and Dandy» e «54-46 That’s My Number», quest’ultima ispirata al numero di cella in cui fu rinchiuso per scontare una pena detentiva nella metà degli anni ‘60 per possesso di marijuana (Hibbert raccontava di essere stato incarcerato ingiustamente perché era «rastafariano»). Nel 1971, grazie ad un contratto con la Island Records di Chris Blackwell, divennero star internazionali. Il gruppo si sciolse nel 1981. Da allora Hibbert diede inizio ad una lunga serie di collaborazioni con noti produttori come Sly Dunbar e Robbie Shakespeare ottenendo diversi successi durante gli anni ‘80. Hibbert creò la nuova formazione dei Maytals nei primi anni ‘90 continuando a suonare in giro per il mondo. Alcuni loro brani («Louie, Louie» e «54-46 That’s My Number» tra gli altri) sono parte della colonna sonora del film «This is England» del regista Shane Meadows (2006).

12 settembre 2020 (modifica il 12 settembre 2020 | 12:21)


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 1 di 1
1 messaggio
Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
cron