Autore Messaggio

Indice  ~  Generale  ~  Il miglior disco della storia del rock? - "Exile on Main Str

MessaggioInviato: 6 dicembre 2015, 16:43
Messaggi: 1Iscritto il: 6 dicembre 2015, 16:37
Oscuro, sporco, ruvido e rozzo, "Exile on Main Street" segna il punto più alto della parabola artistica dei Rolling Stones, coronamento e conclusione del loro periodo d'oro, iniziato nel 1968 con Beggars Banquet. Pubblicato nel 1972 e inizialmente ignorato dalla critica è oggi considerato uno dei migliori album della storia del rock e, da molti, Il miglior disco... (continua nel blog)
Buona lettura e buon ascolto
Marco Virdis
http://ilmondoacaso.blogspot.com/2015/1 ... -rock.html

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 6 dicembre 2015, 16:48
Avatar utenteMessaggi: 1916Iscritto il: 20 dicembre 2010, 22:27
Potrebbe tranquillamente essere il migliore disco della storia del rock, per me.
Ma non è il migliore degli Stones.
Bello l'articolo, complimenti e benvenuto tra noi.


Profilo
MessaggioInviato: 8 dicembre 2015, 19:52
Messaggi: 317Iscritto il: 28 gennaio 2015, 16:35
per me invece non credo sia il miglior disco della storia del Rock, ma che sia il migliore dei rolling assieme a Sticky Fingers, è fuori discussione certo è una mia opinione e gusto!!!


Profilo
MessaggioInviato: 8 dicembre 2015, 21:39
Avatar utenteMessaggi: 3957Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
...no, per me non è il miglior disco della storia del rock e neanche il miglior lavoro degli Stones !


Profilo
MessaggioInviato: 8 dicembre 2015, 22:26
Messaggi: 4058Località: SALERNOIscritto il: 5 maggio 2008, 23:29
...E' quasi impossibile stabilire quale sia il miglior disco della storia del Rock, per quanto riguarda i Nostri direi per quanto mi riguarda che i due migliori siano Let it bleed e Sticky Fingers poi più dietro Beggars e appunto Exile...Ma è solo la mia opinione...


Profilo
MessaggioInviato: 8 dicembre 2015, 23:14
Messaggi: 1764Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
Per me entrambi: migliore della storia del rock e dei Rolling Stones

[ Messaggio inviato da iPad ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 10 dicembre 2015, 11:12
Avatar utenteMessaggi: 4207Località: ladispoliromaitaliaeuropamondoIscritto il: 9 gennaio 2008, 22:17
Exile è una goduria!!

[ Messaggio inviato da iPhone ] Immagine


Profilo WWW
MessaggioInviato: 10 dicembre 2015, 12:18
Messaggi: 194Iscritto il: 18 marzo 2014, 16:17
Senz'altro Exile, ovviamente dal mio punto di vista, rappresenta quel genere di album che sanno incapsulare l'anima di un periodo storico. Incarna l'essenza degli Stones (...e non solo dal punto di vista musicale), evoca immagini e sensazioni che rispettano il "concetto" di Stones. Come tutti i grandi capolavori dell' indefinito mondo dell'arte, va oltre il suo stesso contenuto, strutturando una dimensione capace di assorbire e poi trasmettere un qualcosa che (esagerazioni incluse), oserei definire "eterno".


Profilo
MessaggioInviato: 10 dicembre 2015, 15:04
Messaggi: 160Iscritto il: 10 luglio 2006, 16:28
Io mi trovo d'accordo con l'ultimo post.. E' proprio cosi',eterno. Bellissimo ma non il migliore ma perche' non esiste il migliore.. quanti ce ne sono che possono essere definiti il migliore..Io non amo i Doors ma in pochi album d'esordio nel rock sono stati pubblicati capolavori eterni come Breack on through,Light my fire e The End... ma nemmeno quello e' il migliore.. Rolling Stone mette addirittura Sgt. Pepper al primo posto (non so di che classifica) e non lo e' di certo neppure quello. Ci ha pensato Keith a sistemare le cose..


Profilo
MessaggioInviato: 11 dicembre 2015, 19:32
Avatar utenteMessaggi: 555Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
Il miglior disco della storia del rock? Che domandona diciamo piuttosto qual'e' il mio o i miei preferiti
Sara' che a me piace la musica da vivo ma certamente ci metterei The Who Live at Leeds, e Deep Purple Made in Japan. Per quanto riguarda gli Stones Exile senza se e senza ma


Profilo
MessaggioInviato: 12 dicembre 2015, 0:06
Messaggi: 166Iscritto il: 20 marzo 2014, 2:47
Dai Ragazzi,i gusti son personali ..ma Sticky Fingers è il migliore per distacco !
Su exile neanche Mick ne parlo' benissimo durante le varie interviste nel periodo in cui fu fatta la versione deluxe..e poi live poche ma poche tracce vengono effettuate di quell'album..è comunque un grande lavoro ma anch'io lo vedo dietro a Sticky e ad It's only..album di cui si parla troppo poco secondo me..un saluto a tutti !

[ Messaggio inviato da iPhone ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 12 dicembre 2015, 12:14
Messaggi: 1576Iscritto il: 10 novembre 2012, 20:01
Led Zeppelin IV - Exile - Sticky...a pari merito. Poi vince Exile ai punti!

[ Messaggio inviato da Android ] Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 13 dicembre 2015, 22:10
Avatar utenteMessaggi: 555Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
Let it bleed, Sticky ed Exile sono 3 grandi albums i migliori in assoluto della loro carriera Le distinzioni le facciamo piu che altro per pignoleria E a proposito di pignoleria se il brano Can't you hear me knocking fosse stato inciso senza quell'inutile lunga appendice, un misto di salsa, jazz e quan'altro e al suo postyo ci evessero infilato un altra canzone forse Sticky avrebbe guadagnato qualche punto in piu Naturalmente e' solo un mio parere


Profilo
MessaggioInviato: 14 dicembre 2015, 13:36
Avatar utenteMessaggi: 706Località: Acqui Terme (AL)Iscritto il: 12 luglio 2007, 12:01
Oh no, ancora, scrivere di “EXILE”…ancora e ora a fine 2015, non lo posso fare…. Ma sento che DEVO farlo..
Perché, quando l’hanno registrato Mick stava in piazzetta a Biot, sotto i portici con Bianca e Pablo Picasso, WYMan la batteva ad una simpatica gallerista di St-Paul-de Vence, che ancora oggi porta splendidamente i suoi sessant’anni,Mick Taylor bighellonava per i bistrot di Grasse, tra i giardinetti e il casinò,…ma poi alla sera tutta la gang si riuniva a Villa Nellcote, tra cene, sassofonisti che bevevano Crystal direttamente nel bidet occupato da qualche avvenente signorina poco prima, una padrona di casa che pare abbia persino indotto alla drug addiction la figlia adolescente di una cameriera. E poi c’era il padrone di casa, strafatto di sole e tutto il resto che un uomo di 29 anni con talento ,classe, soldi vizio e genio potesse concedersi nella costa azzurra del 1971.. Keith Richards aveva affittato questa splendida villa liberty di 16 stanze a Villefranche sur- MER (che qualcuno paraculo ha anche visitato, vero ISY? ) già sede di un comando della Gestapo durante la seconda guerra mondiale ,un ‘po per i noti guai fiscali della band nel Regno Unito, ma forse perché aveva capito che per lui, per un po’ di tempo non era più aria né tempo di fare l’arruffato menestrello inglese.
Non che a quel punto della carriera gli Stones di cose non avessero fatte, anzi, erano già al loro zenith, avevano sfornato tre capolavori consecutivi, visto morire il loro fondatore, fatto il primo grande tour per arene della storia del rock… piazzato un ‘infinità di riff e singoli memorabili… visto i baronetti sciogliersi…
Forse non era il caso di prendere un po’ di sole bighellonare, con una donna fighissima (per la quale avevi quasi ucciso il tuo mentore Brian) per il sud della Francia, e chiudersi nella propria Graceland personale?

Non era per fare solo il cazzone di gran classe che Keith Richards era arrivato fino a lì, non solo, c’era, tra tutto quello sfarzo, la necessità di rimestare e ricodificare ancora una volta le radici musicali di quell’america Steimbeckiana e bluesistica,gospel e sudista facendone definitivamente qualcosa di proprio., una mission che aveva mosso la band da “Jumpin Jack Flash” in poi, mentre tutto l’altro Panthèon del rock si sborniava e solazzava di melensaggine e pippe lisergiche… e proprio per questo l’amico Gram Parson era volato dal Sud degli USA a quello della Francia, tra pedal steel, chitarre, mandolini, spade…
Ma veniamo al disco; per alcuni Mick Jagger compreso, non è un capolavoro perché non contiene hit o canzoni memorabili. Forse questo è vero, ma , secondo me, che pure gli preferisco sia “Sticky Fingers” che “Let it Bleed”, la grandezza di Exile è proprio un’altra , essere una continua, sudicia appicicosa muraglia di suoni, sensazioni, emozioni e disillusioni….
Ascoltavevi “Ventilator Blues”, o “Shake Your Hips”..c’è più blues dentro quello scantinato con I cavi che escono e vanno verso un camioncino situato nel vialetto, che in tutto il catalogo Alligator di un anno..
E Il Gospel di “Shine a Light” ,”Let it loose” (diamante purissimo della raccolta)o il country sgangherato tra piani da bordello e camerini con le pulci di “Thurd on the run” o “Thorn& Frayed”,o un classico memorabile come “Sweet Virginia”?
O in “Rip This Joint” In cui i NOSTRI tengono un ritmo così scatenato da far sembrare le loro prime hit e il punk di qualche anno dopo una favoletta per bambini ingenui?
Poi ci sono i grandi classici “Tumbling dice” “Casino Boogie”, “All down the line” tra Riff classici in open G, vizi, bourbon, sesso, gioco d’azzardo, tutta roba che sarebbe piaciuta a Tuman Capote e alla Scott Fitzgerald…, ma anche a noi comuni mortali…
Ma è nei pezzi minori…tipo, ,no, non ce ne sono pezzi minori ..ascoltatevelo tutto d’un fiato ‘sto disco, possibilmente evitando anche le deluxe edition,(che non aggiungono né tolgono nulla) possibilmente in vinile..e se vi siete trovati nella vita almeno una volta dalla parte sbagliata della barricata, se avete dato amore, e vi hanno lasciato dolore, se vi scorre ancora sangue nelle vene, sentirete che quei diciotto pezzi non solo parlano a voi, ma parlano anche e proprio di voi…


Profilo
MessaggioInviato: 14 dicembre 2015, 13:53
Avatar utenteMessaggi: 1916Iscritto il: 20 dicembre 2010, 22:27
Cita:
Possibilmente evitando anche le deluxe edition,(che non aggiungono né tolgono nulla)


Insomma, la tripletta iniziale è strepitosa.
"Pass the Wine (Sophia Loren)", "Plundered My Soul","I'm Not Signifying".
Potevano, come ha già detto qualcuno, evitare ''Title 5'' ma, insomma, il disco deluxe merita.

;)


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 1 di 2
22 messaggi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi