Autore Messaggio

Indice  ~  Generale  ~  Atto di amore verso Keith Richards

MessaggioInviato: 19 luglio 2013, 16:20
Avatar utenteMessaggi: 2423Iscritto il: 23 giugno 2006, 1:46
Sono sempre stato uno Jaggeriano.
Ho sempre pensato che Mick fosse il motore, il catalizzatore di tutto quello che è accaduto agli Stones.
Ma gli attacchi che Keith ha subito negli ultimi 6 anni hanno dell’immaginabile.La gente vorrebbe si fosse fermato ad Exile ma Keith sta invecchiando più che decentemente, tenendo fede alla sua vecchia idea, morire su un palco.
Poco importa se veramente si sta trasformando in Chuck Berry, magari è proprio quello che avrebbe sempre voluto, essere se stesso, invecchiare e provare le emozioni di tutti i nonni, accudire un nipote, addormentarsi dopo un bicchiere di vino o durante un party di un amico.
Perché dobbiamo attaccare quest’uomo che nella vita ne ha viste e sentite di tutti i colori, si è seduto sulla soglia del fiume e ha visto passare i cadaveri di Brian, di Gram Parson ma anche di Tony Sanchez , addirittura di Mark Fisher ed è continuato a stare in piedi, magari inclinato, ma in piedi.
Una persona che è passata attraverso un Ictus e ha dovuto mascherarlo con una caduta da una palma per tener fede ad un mito, una persona che deve ingrassare a causa delle medicine che sta prendendo, una persona costretta a sorridere nonostante sarebbe più facile fare una smorfia di dolore ogni volta che con la sua artrite tocca quelle corde.
Keith è un grande, è il più grande.
Se moriva nel 79 sarebbe stata un’icona ancora più grande, forse più di Jimi Hendrix, che colpa ha se è sopravvissuto?
Jimi Hendrix dopo 50 anni di carriera sarebbe ancora Jimi Hendrix? E i vari Kurt Colbain, Ami Whinehouse,ecc. Sarebbero ancora sulla scena se non fossero morti in un alone di mistero?
Abbiamo la fortuna di avere una band che purtroppo ha visto la fine del suo fondatore e chitarrista annegato in una piscina quando non si era ancora espresso completamente e del suo successore, come fama ed importanza, ancora vivo nonostante mille volte la face della morte gli sia passata a fianco.
Ma perché lamentarsi di un assolo, di una sciarpa o sorridere perché si siede vicino ad una bambina?
Keith ha avuto la fortuna di avere donne bellissime al suo fianco, di avere una moglie che ancora oggi da della strada ad altre molto più giovani, due figlie spettacolarmente affascinanti, una villa in un bosco nella zona più caratteristica del Connecticun, schiere di persone che lo imitano, che cercano di imitarlo nella voce, negli atteggiamenti, nel suo suonare la chitarra.
Abbiamo attori affermati che stravedono quando fa un cameo di 15 secondi in un film, abbiamo Mick Jagger che si volta verso lui aspettando che tocchi le corde, chi se ne sfrega se con sbleeeng o sbaaam.
Non ho niente da chiedere di più a Keith, ne un'altra edizione dei Winos, mi sono bastati i primi, ne altre canzoni ne di vederlo saltare ad un concerto, mi basta che lui sia lì, alla sinistra di Mick Jagger.
Abbiamo Keith Richards, la leggenda vivente, lasciamolo vivere questi ultimi anni, vedrete, ne seppellirà ancora molti
Sici


Profilo
MessaggioInviato: 19 luglio 2013, 16:37
Avatar utenteMessaggi: 3011Iscritto il: 12 gennaio 2006, 1:44
Grazie Franco.....e' di gran lunga la piu' bella cosa che hai scritto da quando ti conosco e non solo su Rsi. E' la piu bella, perche si evince non solo una grande passione, ma un amore vero e proprio......quasi come fossero persone di famiglia come dice il nostro Mailexile o quasi come se in realta' le conoscessimo bene come credo sia per me anche se non ci ho mai parlato.Non sono tante le persone che provano queste cose per i Rolling Stones.....va al di la della passione musicale.


Profilo WWW
MessaggioInviato: 19 luglio 2013, 16:42
Messaggi: 1762Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
ah sici con me sfondi una porta aperta!
è il numero uno e basta - constatare che non suona più alla grande non significa mica volergli male?
;)
in fin dei conti alcune nostre pretese sono davvero esagerate se ci pensiamo... la causa è il troppo amore che si prova verso qualcuno che a volte annebbia la mente... credo io :D


Profilo
MessaggioInviato: 19 luglio 2013, 17:44
Messaggi: 1576Iscritto il: 10 novembre 2012, 20:01
Capisco quello che dici, Franco, e da quello che scrivi traspare un grande amore per il Riff Master....ma sono punti di vista soggettivi.
In molti dicono che va bene così, che vanno bene gli accordi sbagliati o gli assoli imbarazzanti e che può fare la fine di Chuck Berry, tanto lui è Keef e tutto gli è concesso.
Io sono tra quelli che dicono che non è obbligatorio suonare all'infinito, che si può fare anche un passo indietro, riconoscere i propri limiti ed ammettere che (per vari motivi) non si è più in grado di fare certe cose, senza per forza fare la fine ingloriosa di Chuck. A me, personalmente, dispiacerebbe vederlo in quelle condizioni sul palco. Questione di punti di vista, tutti da rispettare.
<tele


Profilo
MessaggioInviato: 19 luglio 2013, 18:04
Messaggi: 479Iscritto il: 12 giugno 2012, 18:28
Sici, grazie per quello che hai scritto...condivido tutto. Non è più il grande Keef? Io sono grata per quello che ha fatto e perché è ancora con noi, sul palco, con la chitarra e la bandana: perché ha cantato You got the silver che è una magnifica canzone. Perché di tutti gli Stones è quello che ha sempre creduto veramente negli Stones, e non li ha mai traditi. Non ha mai ostentato indifferenza, ha sempre cerato di rimetterli insieme nei lunghi periodi di assenza. Perché ne ha sempre parlato con passione, senza la flemma inglese di Charlie, l'opportunismo di Mick. Perché, pur di non danneggiare la band ha smesso di drogarsi. Ed è stato lui nel dicembre 2011 a prenotare lo studio a Londra per tentare il ritorno degli Stones.


Profilo
MessaggioInviato: 19 luglio 2013, 19:42
Avatar utenteMessaggi: 4202Località: ladispoliromaitaliaeuropamondoIscritto il: 9 gennaio 2008, 22:17
Grande Sici!

[ Messaggio inviato da iPad ] Immagine


Profilo WWW
MessaggioInviato: 19 luglio 2013, 21:33
Messaggi: 167Iscritto il: 9 luglio 2013, 20:36
Guarda capisco il tuo punto di vista, é tutto giusto quello che scrivi, ma io non attacco il buon Keith, a me fa solo male vederlo così, vedere che non riesce più a suonare per l'artrite, vedere che gigioneggia perché sa che non é più come prima che sul palco pensava a suonare e non cagava nessuno, perché io invece lo ricorderò sempre così
http://www.youtube.com/watch?v=Gwna_ApcXYc
http://www.youtube.com/watch?v=BmuXWD5ZQOk
The King Of Rock'n'Roll

Purtroppo penso che non sentiremo mai più questo riff iniziale di chitarra, solo lui poteva farlo venir fuori così!
http://www.youtube.com/watch?v=SGyOaCXr8Lw
Io non riesco più a vederlo nei concerti che fa da una decina di anni a questa parte, mi dispiace, ma penso che l'ultimo vero album alla Stones é stato Undercover, da lì non son più stati loro.
Comunque viva gli Stones e viva il grande Keith Richards The King Of Rock'n'Roll!


Profilo
MessaggioInviato: 19 luglio 2013, 22:04
Avatar utenteMessaggi: 3924Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Diciamo che su questo forum e non solo, le critiche si sono ben distribuite, basti pensare che se esce un album degli Stones brutto viene immediatamente attribuito a Mick Jagger, se i prezzi dei biglietti sono alti è colpa di Jagger ecc., questa modo di vedere gli Stones a me fa abbastanza ribrezzo.
Per questo sono d'accordo con sici, Keith è un'emozione solo per il fatto che ci sia, non possiamo pretendere che oggi gli Stones suonino come negli anni 70, anche perché non lo vogliono loro per primi al di là della condizione generale della band e io, da Keith sono stato anche particolarmente colpito in positivo dopo averlo ascoltato, non avrei scommesso un'euro che gli Stones avrebbero ricominciato a suonare live e lo hanno fatto anche dignitosamente, sicuramente non gli riesce più di fare quello che faceva 20 anni fa, ma non mi sembra neanche poi messo così male, io molte cose fatte anche in questo tour le ho apprezzate, se invece da Keith e dagli Stones in generale si pretende il capolavoro, allora capisco la delusione.


Profilo
MessaggioInviato: 20 luglio 2013, 10:23
Avatar utenteMessaggi: 5576Località: sud MilanoIscritto il: 27 settembre 2006, 18:07
Sici, che bel post, bellissimo argomento di discussione.
KEITH: una persona sulla quale c'è veramente tanto da dire, nel bene e nel male. Colui che si è cancellato anni, decenni, di vita sotto l'effetto di tutto ciò che era trangugiabile. Che non sa neppure dove sia sepolto suo figlio ( :twisted: ). Sicuramente una vita ai limiti e che se l'avesse vissuta un comune mortale....sarebbe già morto.
Io lo amo, come li amo tutti, poi è risaputo che per Mick ho un'attrazione particolare, ma anche Keith è nel mio cuore e non posso immaginare (lo penso da decenni, quando veniva dato per spacciato in più occasioni) una vita senza di lui.
La foto che è stata tanto criticata non è altro che la foto di un nonno che fa il nonno come qualsiasi altro nonno. Non vedo tutto lo stupore che ha suscitato in qualcuno. E' la vita. Che poi lui si sia cucito addosso il costume da rocker maledetto, col coltello in tasca e la collera facile coi vicini di casa....è parte del gioco. O meglio, evidentemente a lui va bene così. A Mick, no.
Però è una persona come tutti, vive la sua vita, spero abbia veramente saputo dare un taglio con sostanze varie e qualche bevutina gliela si concede.
Il suo suono non è più quello di una volta, e ti credo, con quelle mani è già tanto che tenga in mano la chitarra. Poi è ovvio che noi vorremmo vederlo ancora leone che usa la chitarra come il prolungamento delle sue braccia, ma ha quasi 70 anni (è vero non ha tirato la lima in fabbrica ;) ), artrite deformante, un ictus da tenere comunque sotto controllo e medicine da cacciare giù per salvavita (non credo di sbagliarmi in questa ultima supposizione).
Io sono sempre la prima a criticarli, una buona mamma o moglie, deve sempre essere obiettiva con chi ama, meglio che le critiche arrivino dalla mamma/moglie che non da estranei, fanno più male.
Vederlo suonare due note e poi stare lì a fare la statua del rocker è dura, come per me è stata dura sentire il fiatone di Mick alla Casa Bianca.
Avevo pensato, è finita, ma come l'araba fenice loro sono ancora lì, meno incisivi, meno strimpellanti, meno tutto quello che si vuole, ma sono ancora lì e spero...........QUI ;)


Profilo
MessaggioInviato: 20 luglio 2013, 13:24
Messaggi: 1576Iscritto il: 10 novembre 2012, 20:01
...di questa foto ne sento parlare solo adesso. E' stato criticato per una foto che lo immortala nei panni di nonno?!! Io credevo che il post di Sici prendesse spunto soprattutto dal post inserito recentemente su IORR dal titolo "New Start Me Up riff" nel quale, sostanzialmente, viene preso per il cu.. per l'intro di Start me up durante il concerto all'Hyde Park. Queste cose non le condivido assolutamente.


Profilo
MessaggioInviato: 20 luglio 2013, 13:43
Messaggi: 294Località: RomaIscritto il: 29 maggio 2007, 12:15
Isy ha scritto:
Grazie Franco.....e' di gran lunga la piu' bella cosa che hai scritto da quando ti conosco e non solo su Rsi. E' la piu bella, perche si evince non solo una grande passione, ma un amore vero e proprio......quasi come fossero persone di famiglia come dice il nostro Mailexile o quasi come se in realta' le conoscessimo bene come credo sia per me anche se non ci ho mai parlato.Non sono tante le persone che provano queste cose per i Rolling Stones.....va al di la della passione musicale.



Hey Isy, ho letto il tuo commovente pensiero su Richards nel concerto di Hyde Park .
Io non c'ero purtroppo, nessuno o pochi altri possono essere una testimonianza più attendibile. Tuttavia, nonostante Hyde Park, vedendo le immagini di tutta la tournee, devo dire di trovarlo addirittura più in forma di come l'avevo lasciato, nell'ultimo concerto che ho visto a roma 7/8 anni fa. In particolare su youtube ho visto tutto il concerto di glastonbury e devo dire che ha suonato molto meglio che negli ultimi anni. Più che dignitosamente. Forse sono troppo romantico, ma ho ascoltato una delle migliori versioni di Satisfaction. Non so se hai potuto vedere tutto il concerto, ti posto il link. http://www.youtube.com/watch?v=Xuji-1OGBjE


Profilo
MessaggioInviato: 20 luglio 2013, 17:15
Avatar utenteMessaggi: 3011Iscritto il: 12 gennaio 2006, 1:44
the worst ha scritto:
Isy ha scritto:
Grazie Franco.....e' di gran lunga la piu' bella cosa che hai scritto da quando ti conosco e non solo su Rsi. E' la piu bella, perche si evince non solo una grande passione, ma un amore vero e proprio......quasi come fossero persone di famiglia come dice il nostro Mailexile o quasi come se in realta' le conoscessimo bene come credo sia per me anche se non ci ho mai parlato.Non sono tante le persone che provano queste cose per i Rolling Stones.....va al di la della passione musicale.



Hey Isy, ho letto il tuo commovente pensiero su Richards nel concerto di Hyde Park .
Io non c'ero purtroppo, nessuno o pochi altri possono essere una testimonianza più attendibile. Tuttavia, nonostante Hyde Park, vedendo le immagini di tutta la tournee, devo dire di trovarlo addirittura più in forma di come l'avevo lasciato, nell'ultimo concerto che ho visto a roma 7/8 anni fa. In particolare su youtube ho visto tutto il concerto di glastonbury e devo dire che ha suonato molto meglio che negli ultimi anni. Più che dignitosamente. Forse sono troppo romantico, ma ho ascoltato una delle migliori versioni di Satisfaction. Non so se hai potuto vedere tutto il concerto, ti posto il link. http://www.youtube.com/watch?v=Xuji-1OGBjE


Grazie mille!! Comunque si ho il dvd del concerto completo....e' bellissimo , forse anche meglio di quello trasmesso da Sky del concerto di Newark......cosa aggiungere su Keith, forse solo che se sei veramente un innamorato degli Stones , ma fino in fondo, tutto quello che si e' detto conta veramente poco


Profilo WWW
MessaggioInviato: 20 luglio 2013, 18:51
Avatar utenteMessaggi: 552Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
Condivido in pieno gli elogi a Keith, oltre ad essergli riconoscente per tutto cio che ci ha dato. Mi rendo anche conto che il suo stato fisico non e' piu lo stesso di 20 anni fa, il che incide nelle prestazioni live.
Ed e' proprio questo il punto: voglio dire che pur con tutta l'ammirazione ed il rispetto che provo per lui mi fa male vederlo su un palco a fare quasi da presenza. Come gia' rimarcato in altra discussione nelle loro ultime esibizioni si sente la mancanza delle chitarre.
D'accordo per l'atrite di Keith , ma Ron non ha l'artrite per quanto ne sappia Gli unici che suonano sono Darryl e Charlie .Lo so sara' un analisi un po impietosa, forse ho calcato troppo la mano ma e' cio' che avverto e che mi sento di esternare nonostante ripeto tutto l'amore che sento verso di loro e Keith in particolare.


Profilo
MessaggioInviato: 20 luglio 2013, 19:35
Messaggi: 1576Iscritto il: 10 novembre 2012, 20:01
roadrunner ha scritto:
Condivido in pieno gli elogi a Keith, oltre ad essergli riconoscente per tutto cio che ci ha dato. Mi rendo anche conto che il suo stato fisico non e' piu lo stesso di 20 anni fa, il che incide nelle prestazioni live.
Ed e' proprio questo il punto: voglio dire che pur con tutta l'ammirazione ed il rispetto che provo per lui mi fa male vederlo su un palco a fare quasi da presenza. Come gia' rimarcato in altra discussione nelle loro ultime esibizioni si sente la mancanza delle chitarre.
D'accordo per l'atrite di Keith , ma Ron non ha l'artrite per quanto ne sappia Gli unici che suonano sono Darryl e Charlie .Lo so sara' un analisi un po impietosa, forse ho calcato troppo la mano ma e' cio' che avverto e che mi sento di esternare nonostante ripeto tutto l'amore che sento verso di loro e Keith in particolare.


E' esattamente quello che penso anch'io, con l'aggiunta che non vorrei mai vedergli fare la fine di Berry.


Profilo
MessaggioInviato: 20 luglio 2013, 20:10
Avatar utenteMessaggi: 1949Iscritto il: 7 marzo 2008, 18:22
Sici, quello che hai scritto è il più bel tributo che potevi fare ai Rolling Stones !! .... dico R.S. perché Keith è l' essenza della loro musica._
Keith non necessità di voti per come suona. Keith è, e rimarrà il suono, anche quando le sue dita non potranno più muoversi !!
In molti possono diventare dei bravissimi chitarristi, ma non ha senso paragonarli a Keith..... la genialità che ha dato lui al suo strumento rimarrà storica, e dovrebbe essere materia di riflessione per tutti quelli che intraprendono lo studio della chitarra.

ANCHE A 90 ANNI, MI BASTERA VEDERLO SUL PALCO... E LE NOTE CHE SENTIRO' SARANNO QUELLE CHE PER TANTI ANNI LUI HA SCOLPITO NELLA MIA TESTA !!

Jg <)


Profilo WWW

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 1 di 5
72 messaggi
Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi