Autore Messaggio

Indice  ~  Generale  ~  Keith Richards in 39 dichiarazioni

MessaggioInviato: 19 agosto 2013, 19:19
Avatar utenteMessaggi: 3941Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Ho trovato questo articolo che mette insieme 39 dichiarazioni di Keith, credo sia interessante !
http://venerato-maestro-oppure.com/2012 ... iarazioni/


Profilo
MessaggioInviato: 19 agosto 2013, 20:28
Messaggi: 1762Iscritto il: 11 febbraio 2007, 4:36
bello!
molte non le ricordavo o non le avevo mai lette...

la mia preferita:

"È una storia dove l’insieme è più grande delle parti. "

riferito alla band ed al rapporto con Mick


Profilo
MessaggioInviato: 19 agosto 2013, 22:18
Avatar utenteMessaggi: 3941Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
le dichiarazioni su Brian sono molto forti, ma credo che quello fu un sentimento sincero non solo di Keith, posso credere che Brian col tempo fosse diventato insopportabile.


Profilo
MessaggioInviato: 19 agosto 2013, 22:57
Avatar utenteMessaggi: 2427Iscritto il: 23 giugno 2006, 1:46
Veramente bello. Alla FNAC qualche tempo fà c'era un libro con le sue frasi


Profilo
MessaggioInviato: 22 agosto 2013, 10:10
Avatar utenteMessaggi: 552Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
Partiamo da quella sui Beastles. Secondo lui senza i Beatles gli Stones non avrebbero potuto avere l'impatto che hanno avuto.
E come puoi dirlo? Io penso invece che gli Stones abbiamo vissuto al''ombra dei Beatles almeno per buona parte negli anni 60. Magari se non ci fossero stati i Beatles l'impatto sarebbe stato maggiore.

Su Brian: se si riferisce al fatto di essere stato praticamente cacciato dagli Stones qui forse si puo' dire che se l'e' cercata. Ma non riguardo alla sua morte in quanto e' quasi certo che si sia' trattato di omicidio seppur preterintanzionale.

Le chitarre : ancora questa fissazione dell'intreccio delle due chitarre. Tanto uno dei due l'assolo lo deve pur fare, cosi' come gli accordi. A meno che non lo si faccia in simultanea Ma io non ho mai visto due chitarristi fare un assolo simultaneamente. Inoltre non credo che chi sta sotto al palco gli importi granche' se l'assolo lo esegue Keith o Ronnie. L'importante e' che venga eseguito nel migliore dei modi.
E quindi cosa c'e' di meglio che avere alla solista un maestro come M.Taylor e alla ritmica nientemeno che mister riff?

Ad ogni modo seppur non d'accordo con certe sue citazioni rimane sempre il mio grande ed inimitabile Keith


Profilo
MessaggioInviato: 22 agosto 2013, 11:31
Avatar utenteMessaggi: 4083Località: varazzeIscritto il: 18 settembre 2006, 13:04
roadrunner ha scritto:

Le chitarre : ancora questa fissazione dell'intreccio delle due chitarre. Tanto uno dei due l'assolo lo deve pur fare, cosi' come gli accordi. A meno che non lo si faccia in simultanea Ma io non ho mai visto due chitarristi fare un assolo simultaneamente.


Forse sei tu che hai la fissazione dell'assolo. Non è una questione di definire chi fa l'assolo e chi "l'accompagna". Si tratta di due chitarre che eseguono due parti diverse ma perfettamente incastrate:
ascolta ad esempio beast of burden (soprattutto le parti in cui c'è il cantato), Richards alterna accordi del riff a fraseggi che fanno da contrappunto o al canto, o alla chitarra di wood. Sul finale poi praticamente in alcuni momenti ci sono due assoli simultanei, quello che tu non hai mai sentito... ;)
https://www.youtube.com/watch?v=bj8lRssjN48

in "bitch" invece Taylor esegue il riff, che Richards costella di licks; il risultato non mi sembra male
https://www.youtube.com/watch?v=3N0A2b7nbdM

infine un altro esempio recente di sublime intreccio di due chitarre: she was hot

https://www.youtube.com/watch?v=VpReai9ZqfE

anche qui in molte parti gli assoli si sovrappongono... se poi vuoi sentire non due ma ben tre chitarre "soliste", ti rimando a "champagne and reefer" con buddy guy

ecco, ho finito di fare il professore, scusa ma definire una delle caratteristiche fondamentali del suono stones una "fissazione" mi sembrava eccessivo

ah, termino citando Richards a braccio: "quando vai in un negozio non chiedi una chitarra solista o una chitarra ritmica, compri una chitarra e basta"


Profilo WWW
MessaggioInviato: 22 agosto 2013, 14:08
Avatar utenteMessaggi: 552Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
zac ha scritto:

Forse sei tu che hai la fissazione dell'assolo.
Cita:
E da cosa si denota che avrei la fissazione dell'assolo? Puoi indicarmelo?


Non è una questione di definire chi fa l'assolo e chi "l'accompagna". Si tratta di due chitarre che eseguono due parti diverse ma perfettamente incastrate:
ascolta ad esempio beast of burden (soprattutto le parti in cui c'è il cantato), Richards alterna accordi del riff a fraseggi che fanno da contrappunto o al canto, o alla chitarra di wood. Sul finale poi praticamente in alcuni momenti ci sono due assoli simultanei, quello che tu non hai mai sentito... ;)
https://www.youtube.com/watch?v=bj8lRssjN48

in "bitch" invece Taylor esegue il riff, che Richards costella di licks; il risultato non mi sembra male
https://www.youtube.com/watch?v=3N0A2b7nbdM

infine un altro esempio recente di sublime intreccio di due chitarre: she was hot

https://www.youtube.com/watch?v=VpReai9ZqfE

anche qui in molte parti gli assoli si sovrappongono... se poi vuoi sentire non due ma ben tre chitarre "soliste", ti rimando a "champagne and reefer" con buddy guy

ecco, ho finito di fare il professore, scusa ma definire una delle caratteristiche fondamentali del suono stones una "fissazione" mi sembrava eccessivo

ah, termino citando Richards a braccio: "quando vai in un negozio non chiedi una chitarra solista o una chitarra ritmica, compri una chitarra e basta"


Quando parlavo di assoli simultanei mi riferivo allo stesso assolo, per il resto lo so benissimo che si possono eseguire due assoli diversi con due chitarre e simultaneamente.
Caratteristiche fonmdamentali del suono Stones? Quali caratteristiche? Allora durante i 5 anni con M.Taylor le caratteristiche del suono Stones sarebbero state messe da parte? Non credo, diciamo piuttosto che in quel periodo il suono ha conosciuto un grande salto di qualita'.
Quella citazione di Keith ll'avevo gia' letta. Lo so anch'io che non si entra in un negozio di chitarre per chiedere una ritmica o una solista.
Resta tuttavia il fatto che non condivido il suono odierno degli Stones.
Se e' questo cio' che tu ritieni la caratteristica fondamentale del suono Stones?
Beh, allora mi spiace ma non concordo.


Profilo
MessaggioInviato: 22 agosto 2013, 16:04
Avatar utenteMessaggi: 4083Località: varazzeIscritto il: 18 settembre 2006, 13:04
Si può benissimo non concordare per carità. Se non ti piace il suono odierno degli stones non c'è problema, ognuno ha i suoi gusti. Ho detto comunque "una" delle caratteristiche, non "la", secondo me una cosa che contraddistingue questo suono è proprio la presenza di due chitarre che dialogano tra loro e/o si alternano, si scambiano fraseggi, a differenza - per citare un esempio eclatante - di quanto accade negli AC/DC.
Non credo che questo sia mancato totalmente nel periodo Taylor, infatti ti ho portato l'esempio di Bitch.

Rimanendo in argomento ovvero tornando alle dichiarazioni di Richards, dice appunto che preferisce avere due chitarre che dialogano. A me piace quel tipo di suono, che si è avuto a volte anche con Taylor, finché a un certo punto forse è partito un po' troppo per la tangente, dando un'impronta diversa a questo equilibrio, diciamo dal 73 in poi secondo me.

La faccenda del relegare Richards al ruolo di chitarrista ritmico, che faccia i riff tanto poi gli assoli li fa il maestro Taylor per me ha poco senso, per quello ho citato la frase dell'acquisto della chitarra. Il mio disco preferito forse è "let it bleed" non mi pare che le parti soliste facciano tanto schifo.

Mi scuso se ho frainteso alcune tue opinioni.


Profilo WWW
MessaggioInviato: 22 agosto 2013, 20:14
Avatar utenteMessaggi: 552Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
Scusa Zac ma tu credi davvero che durante il periodo Taylor non fosse possibile l'intreccio di chitarre ? Se keith l'avesse voluto veramente credi che gli avrebbero detto di no? Per cui e' facile pensare che gli andava bene cosi pure a lui . La verita' e' che Taylor non gli e' mai andato molto a genio sul piano personale e cosi' se ne e' venuto fuori con la scusa che con lui non c'era quello scambio di ruoli cosi come avviene con Ron.
Del resto non e' che lo nasconda piu di tanto come si denota tra le righe delle sue citazioni.
Non abbiamo ingaggiato Ron per non buttare giu i Faces. No: non avete ingaggiato Ron perche' non potevate dare il benservito a Taylor cosi su due piedi.
Per cui hanno dovuto attendere che le cose si evolvessero da sole fino all'epilogo finale dell'abbandono di Taylor.
Naturalmente resta sempre da capire fino a che punto tale abbandono sia stato volontario o meno.
Noi sappiamo solo che se ne e' andato, il resto lo sa solo lui.


Profilo
MessaggioInviato: 22 agosto 2013, 20:58
Avatar utenteMessaggi: 5576Località: sud MilanoIscritto il: 27 settembre 2006, 18:07
Brian era un fuori di testa e questo è appurato, ma le sue dichiarazioni sono un po' forti. Come pure non ho gradito il commento sulla morte di Elvis.


Profilo
MessaggioInviato: 25 agosto 2013, 17:01
Avatar utenteMessaggi: 3941Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
roadrunner ha scritto:
Scusa Zac ma tu credi davvero che durante il periodo Taylor non fosse possibile l'intreccio di chitarre ? Se keith l'avesse voluto veramente credi che gli avrebbero detto di no? Per cui e' facile pensare che gli andava bene cosi pure a lui . La verita' e' che Taylor non gli e' mai andato molto a genio sul piano personale e cosi' se ne e' venuto fuori con la scusa che con lui non c'era quello scambio di ruoli cosi come avviene con Ron.
Del resto non e' che lo nasconda piu di tanto come si denota tra le righe delle sue citazioni.
Non abbiamo ingaggiato Ron per non buttare giu i Faces. No: non avete ingaggiato Ron perche' non potevate dare il benservito a Taylor cosi su due piedi.
Per cui hanno dovuto attendere che le cose si evolvessero da sole fino all'epilogo finale dell'abbandono di Taylor.
Naturalmente resta sempre da capire fino a che punto tale abbandono sia stato volontario o meno.
Noi sappiamo solo che se ne e' andato, il resto lo sa solo lui.


Quando ci fu da sostituire Brian, sembra che telefonarono a Ronnie, ma lui non c'era e al telefono rispose Rod S. o ian mclagan (non ricordo) e questo rispose che Ronnie è già impegnato con i Faces. Questo è scritto su vari libri, tra cui la biografia di Ronnie.
Comunque in merito all'intreccio di chitarre, non è che Taylor non è capace e in alcuni brani è anche riuscito molto bene, sopratutto in sala di incisione, la differenza sta nelle caratteristiche chitarristiche diverse, non di certo nella bravura, Taylor è un grande chitarrista che si esprime al meglio negli assoli, inoltre è importante una buona affinità tra i due chitarristi, è noto ad esempio che Keith non ama il volume della chitarra alto, cosa che invece è una caratteristica del chitarrista solista. Nell'81 Keith durante l'esibizione di Taylor con gli Stones, litigò con Taylor proprio per il volume troppo alto della sua chitarra, questo proprio perché hanno due visioni diverse del suono della band, oggi forse l'età avanzata lo rende meno irascibile a queste cose.


Profilo
MessaggioInviato: 26 agosto 2013, 8:52
Avatar utenteMessaggi: 418Iscritto il: 17 gennaio 2006, 21:22
keith non ama il volume della chitarra alto ... degli altri!!!
è stranoto che keith suoni a volume mostruoso, tirando a palla un piccolo ampli, 15 / 20 watts, mi sembra sia un douglas o un nome simile, che entra nel fender twin. ottiene quindi una distorsione naturale dal piccolino (master) che si traduce in volume - settato sul 12 (!!!) - nel twin (slave).
per quanto riguarda taylor chitarrista ritmico non era assolutamente il suo forte anche perchè di fianco aveva il MAESTRO della chitarra ritmica. quando richards non era in studio, spesso era jagger a farsi carico della ritmica (mi viene in mente sway)
ciao
m.


Profilo
MessaggioInviato: 26 agosto 2013, 12:25
Avatar utenteMessaggi: 3941Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
...si condivido, il volume degli altri, in quanto vuole che sia la sua chitarra quella principale, anche se nelle ultime esibizioni, la cosa è un po cambiata, forse a causa dei suoi problemi.


Profilo
MessaggioInviato: 26 agosto 2013, 19:05
Avatar utenteMessaggi: 552Iscritto il: 8 maggio 2009, 12:30
vasco ha scritto:

Quando ci fu da sostituire Brian, sembra che telefonarono a Ronnie, ma lui non c'era e al telefono rispose Rod S. o ian mclagan (non ricordo) e questo rispose che Ronnie è già impegnato con i Faces.
Cita:
Questo smentirebbe la citazione di Keith. "non abbiamo preso Ronnie per non buttare giu i faces" Forse non avete preso Ronnie perche' vi hanno risposto picche.

Questo è scritto su vari libri, tra cui la biografia di Ronnie.
Comunque in merito all'intreccio di chitarre, non è che Taylor non è capace e in alcuni brani è anche riuscito molto bene, sopratutto in sala di incisione, la differenza sta nelle caratteristiche chitarristiche diverse, non di certo nella bravura, Taylor è un grande chitarrista che si esprime al meglio negli assoli, inoltre è importante una buona affinità tra i due chitarristi, è noto ad esempio che Keith non ama il volume della chitarra alto, cosa che invece è una caratteristica del chitarrista solista. Nell'81 Keith durante l'esibizione di Taylor con gli Stones, litigò con Taylor proprio per il volume troppo alto della sua chitarra, questo proprio perché hanno due visioni diverse del suono della band, oggi forse l'età avanzata lo rende meno irascibile a queste cose.


Mah, sara' ma io rimango sempre perplesso. Voglio dire: non posso credere che abbiamo preso Taylor cosi senza conoscerlo a fondo , cioe' senza sapere che chitarrista fosse. Non entri negli Stones cosi per caso. Per cui Keith sapeva benissino chi era Taylor e come avrebbe suonato Se non gli andava bene poteva puntare su un altro chitarrista, avrebbe avuto tutta l'autorita' per farlo. Invece hanno ingaggiato M.T. il che vuol dire che gli andava bene. Per cui non puoi a posteriori venir fuori con la scusa che non ti andava come suonava.
Di piuttosto: con M.T. non ha funzionato perche' non mi stava simpatico, punto.
Difatti con Ronnie si trova meglio e non mi riferisco al lato tecnico.


Profilo
MessaggioInviato: 26 agosto 2013, 22:08
Avatar utenteMessaggi: 3941Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
Certo che non hanno preso un chitarrista a caso e infatti hanno preso un grande chitarrista, ricordiamo anche il periodo, c'era da sostituire Brian, imminente il tour, non hanno fatto nessun provino (a differenza del 75 dove comunque provarono vari chitarristi, in quanto Ronnie non se la sentiva di lasciare i Faces), Taylor fu consigliato da John Mayall, qui non penso che nessuno dice che fu una scelta sbagliata .
Naturalmente un musicista lo si conosce al meglio quando ci si suona assieme, questo chi suona in un gruppo anche di coverband dovrebbe saperlo, non è mai facile trovare il "giusto" chitarrista, figurati in una band dove Keith è il fulcro.
Ma questo ci tengo a precisarlo non è un giudizio sul musicista, in quanto Taylor sappiamo tutti che è fantastico nei suoi assoli, ma di difficoltà di amalgamarsi alla band, non a caso se ne andò lui.


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 1 di 2
17 messaggi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi