Autore Messaggio

Indice  ~  Generale  ~  Between the Buttons - recensione

MessaggioInviato: 16 febbraio 2010, 19:20
Avatar utenteMessaggi: 171Località: MilanoIscritto il: 21 novembre 2007, 19:14
BETWEEN THE BUTTONS

Immagine


Registrato e mixato presso RCA Studios di Los Angeles, USA tra 3 e 11 Agosto 1966
e dal 8 al 26 Novembre 1966 Olympic Studios di Londra , GB.
Produzione : Andrew Oldham
Tecnici del suono : Dave Hassinger & Glyn Johns
Pubblicato : Gennaio 1967
Etichetta : London Records (Polygram)


· Mick Jagger - voce, chitarra, armonica e tastiere
· Keith Richards - chitarra, tastiere e voce
· Brian Jones - chitarra, tastiere, sassofono e voce
· Bill Wyman - basso, tastiere, sintetizzatore e voce
· Charlie Watts - batteria


Altri musicisti
· Ian Stewart - pianoforte e organo
· Nicky Hopkins - pianoforte
· Jack Nitzsche - pianoforte, clavicembalo, percussioni


Versione UK
1. Yesterday's Papers - 2:04
2. My Obsession - 3:17
3. Back Street Girl - 3:27
4. Connection - 2:08
5. She Smiled Sweetly - 2:44
6. Cool, Calm and Collected - 4:17
7. All Sold Out - 2:17
8. Please Go Home - 3:17
9. Who's Been Sleeping Here? - 3:55
10. Complicated - 3:15
11. Miss Amanda Jones - 2:47
12. Something Happened to Me Yesterday - 4:55

Versione USA
1. Let's Spend the Night Together - 3:36
2. Yesterday's Papers - 2:04
3. Ruby Tuesday - 3:17
4. Connection - 2:08
5. She Smiled Sweetly - 2:44
6. Cool, Calm and Collected - 4:17
7. All Sold Out - 2:17
8. My Obsession - 3:17
9. Who's Been Sleeping Here? - 3:55
10. Complicated - 3:15
11. Miss Amanda Jones - 2:47
12. Something Happened to Me Yesterday - 4:55


BTB è il quinto album inglese ed il settimo americano per la band , ed esce dopo l’ottimo lavoro dell’anno prima “Aftermath”.

La versione inglese , uscita a gennaio ’67 , per la Decca , concorreva con i due singoli di successo che per la regola del mercato inglese dell’epoca , non apparivano nell’album. Nelle classifiche inglesi raggiunse il terzo posto. l’edizione americana invece incluse Let’s Spend e Ruby Tuesday a discapito di Back Street Girl e Please Go Home e si piazzò in seconda posizione nelle classifiche raggiungendo il disco d’oro (500.000 copie).

Le prime date promozionali del disco vedono la band ospite dei più famosi programmi televisivi dell’epoca :
Il 15 Gennaio 1967 si esibiscono al “THE ED SULLIVAN SHOW”,
NEW YORK CITY suonando Ruby Tuesday e Let’s Spend The Night Together.
Il 22 Gennaio 1967 “Sunday Night At The London Palladium”:
Connection -Ruby Tuesday -It's All Over Now- Let's Spend The Night Together - Beautiful Delilah - Hi-Heel Sneakers – Carol -
E il 25 Gennaio 1967 “Top Of The Pops”, BBC TV, London
Dal 25 marzo al 17 aprile sono impegnati nel tour europeo di 16 date , di cui quattro sono in Italia.


Immagine


Il titolo fu ispirato da Andrew Oldham che chiese a Charlie di fare i disegni per il retro della copertina.

Il fotografo Gered Mankowitz racconta che portò gli Stones in cima alla collina di Primrose Hill
Regent Park , a nord di Londra per le pose. Durante le sessioni Brian si nascondeva dietro il colletto di un paltò e con davanti anche un giornale si seppellì in esso , non collaborando al lavoro.
Le foto del set vogliono ottenere volutamente l’immagine di una band nella vaghezza e presentati senza tanti dettagli; con colori distorti.

Immagine

Le fotografie dei Rolling Stones di Gered Mankowitz sono tra le più note e le più riprodotte immagini del gruppo. Sono state scattate tra il 1965 e il 1967, nel periodo musicale per loro più importante, sulla scena, nel backstage, in studio di registrazione e in momenti privati nelle loro case. Gered Mankowitz ha solo 18 anni quando incontra e inizia a fotografare Marianne Faithfull, lontano dal pensare che quegli scatti lo avrebbero lanciato nella carriera di fotografo. Andrew Loog Oldham, manager di Marianne Faithfull, rimasto impressionato dalle sue fotografie, gli propone immediatamente di fotografare un altro gruppo del quale si occupava: gli Stones. La prima serie di fotografie, che risale al 1965 e li ritrae nello studio di Mason Yard, ha prodotto l’immagine di copertina dell’album December’s Children/Out of Our Heads’. Dopo quelle fotografie Mankowitz è invitato ad essere il fotografo ufficiale del gruppo, documentando, come noto, la famosa tourneé negli Stati Uniti del 1965. Nei tre anni successivi Mankowitz fotografa Mick, Keith, Charlie, Bill e Brian tra studi di registrazione e camerini, nel parco di Primrose Hill e durante la performance alla trasmissione televisiva Sunday Night at the London Palladium. Mankowitz lavorerà con gli Stones fino al 1967 realizzando numerose immagini diventate mitiche: copertine, cofanetti di Lp e molto altro.

Immagine

BTB fu il primo disco in studio preso con un po’ di calma , dopo tanti mesi di tournee in giro per il mondo , si riuscì a costruire l’album in sintonia , anche se Brian cominciava a traballare.

I suoni sono addolciti dal piano dal clavicembalo e dal Hammond con il fondamentale supporto di Ian Stewart , Nicky Hopkins , Jack Nitzsche e le chitarre spesso sono acustiche.
La base basso-batteria varia con temi jazz , boogie e rock (poco).

Come riportato da Bill Wyman in Stone Alone del 1990 , le session furono seguite da una massa
di amici , tra cui Marianne , Anita ; il principe Stanislao Klossowski de Rola , il fotografo Michael Cooper , il gallerista d’arte Robert Fraser , Tony Sanchez , Jimi Hendrix e gli attori Peter Cook e Dudley Moore.

Immagine

Col tempo stampa e critica hanno rivalutato quest’album , riconoscendone all’interno delle vere gemme suonate da una moltitudine di strumenti allora sconosciuti nel mondo del rock..

Un disco per fan incalliti e intenditori , uno dei pochi a discostarsi dai temi tradizionali della band.
Di lì a poco sarebbe arrivato il periodo ’68-’72 , e questa è una altra storia.

----------------------------------------------------------------------------------------------------

Let's Spend the Night Together
Il disco si apre col classico singolo – gemma che predomina sull’intero album.
Il pezzo incalzante ci trasporta in un ritmo di esplosiva efficacia.
Il celebre riff iniziale di pianoforte è attribuito a Ian Stewart mentre Keith , in un intervista del’82 dichiara che questo pezzo da lui composto al piano è il naturale proseguimento di “Have You Seen Your Mother, Baby?” - “fu come scrivere il seguito.”
Fu censurata subito e nelle esibizioni TV promozionali , Mick doveva modificare un po’ il testo.


Yesterday's Papers
Viene abbandonato il blues dell’album precedente e al suo posto si sente l’aria frizzante di quell’anno , un pezzo ispirato dalla cultura e dalle esperienze del periodo. L’interesse per la psichedelica si comincia a sentire anche se sarà marcatamente più incisiva nel disco successivo. Brian suona marimba e clavicembalo , Keith distorge le chitarre e in una versione bootleg sono presenti anche degli archi. Pare sia ispirata a Chrissie Shrimpton , la cui relazione con Jagger stava per finire.


Ruby Tuesday
Canzone pop col flauto che duetta con la voce e un ritornello che ha fatto epoca.
Anche qua atmosfera hippy che frutterà loro il numero uno di Billboard.
Una grande ballata melodica capace di essere allo stesso tempo dura e forte.
E’ stata eseguita da decine di altri artisti come Rod Stewart in una sua compilation, da Julian Lennon nell’89 e perfino dal nostro Franco Battiato in anni più recenti. Bono la inserisce sempre dal vivo durante Bad.


Connection
Questo grande pezzo , rivalutato nel tempo , vede Keith alla voce e la sua chitarra esegue un riff che diventerà il marchio indelebile del loro suono ; geniale il testo che ironizza sui recenti guai giudiziari del trio. Esiste una bella cover di Ramblin’ Jack Elliot sul suo primo disco Young Brigam del 1968. dal vivo fu eseguita , cantata solo da Keith , durante il Woodo Lunge tour del ’95 e successivamente nel Bigger Bang tour in America del 2006. e’ presente anche in Shine a Light , film di Scorzese.


She Smiled Sweetly
Un pezzo quasi gospel , religioso , di inaudita suggestione , trascinato dall’organo e da una interpretazione vocale intensa e precisa. Keith dice di aver suonato tutto lui : basso , organo , chitarra con Charlie ai tamburi e Mick alla voce. loro tre , con Jack Nitzsche al piano.


Cool, Calm & Collected
Un charleston con trombone , kazoo , armonica che deraglia in un ragtime inglese
semi improvvisato.


All Sold Out
Una delle poche incursioni rock del disco – B.Jones suona il flauto.


Immagine


My Obsession
Il ritmo tribale della batteria accompagna tutto il pezzo , sopra si intrecciano i cori e il distorsore della chitarra ,
Non compare B.Jones nel line-up di registrazione.


Who's Been Sleeping Here?
Pezzo che proclama l’ammirazione per Dylan e per il folk/blues con l’armonica a bocca trasandata e fluttuante. che si intreccia con l’arpeggio acustico delle chitarre.
si sentono i suoni di Blonde on Blonde , Revolver e Pet Sounds dei Beach Boys , riferimenti cruciali dell’epoca.


Complicated
Registrato prevalentemente in America agli RCA Studios , in agosto . qui suonano tutti con Ian , Stewart al piano , Jack Nitzsche organo e B.Jones maracas.


Miss Amanda Jones
Rockabilly alla Chuck Berry , è il pezzo più in linea con il vecchio repertorio., con Ian Stewart al piano e organo non vede la partecipazione di B.Jones . non è mai stata eseguita dal vivo come altre di questo disco. C’e’ da dire che pare questo brano fosse dedicato ad Amanda Lear , che in quel periodo fu una delle molteplici groupies di Brian Jones.


Something Happened to Me Yesterday
L’episodio intrigante e saliente dell’album ; un contagioso inno all’lsd , con Brian che suona archi e ottoni , cantato a due voci è una sublime versione degna delle big bands di New Orleans.; un viaggio attraverso la sperimentazione di generi decisamente inconsueta. Cantata a due voci da Mick e Keith , vede Charlie alla batteria , Bill al basso mentre Brian dimostra le sue abilità musicali contribuendo con tromba , trombone , violino e vari altri effetti. Ian Stewart suona il piano.


BACK STREET GIRL
Continua la sperimentazione di B.Jones che , rifiutando di suonare la chitarra , lascia le parti totalmente a K.Richards e arricchisce il disco con strumenti inconsueti e originali : qui si cimenta alla fisarmonica.
E una grande ballata molto bucolica , dolce e ispirata , tra i migliori episodi acustici dell’era.
edita solo nell’edizione europea.


PLEASE GO HOME
E un pezzo costruito sul ritmo di Bo Diddley , gli Stones erano andati in tour con lui in Inghilterra nel 1963 e avevano imparato e apprezzato questo riff , come in Not Fade Away del 1964.
B.Jones suona il Theremin , il più antico congegno elettronico inventato nel 1919
usato poi da Jimmy Page in Whole Lotta Love.
L’uso più famoso del Theremin è probabilmente in Good Vibration dei Beach Boys del 1966.
Non inclusa nell’edizione americana , fu proposta in quel mercato con la compilation “Flowers”.


Immagine

----------------------------------------------------------------------------------------------------


Profilo
MessaggioInviato: 16 febbraio 2010, 19:42
Avatar utenteMessaggi: 3012Località: TORINOIscritto il: 26 luglio 2006, 0:15
Grazie Andrea, ottima recensione. Adoro questo disco, in particolare Please Go Home <)


Profilo
MessaggioInviato: 16 febbraio 2010, 22:08
Messaggi: 4055Località: SALERNOIscritto il: 5 maggio 2008, 23:29
Disco stratosferico, uno dei miei preferiti subito dopo i "classici"!!E' uno di quei dischi in cui puoi sentire l'odore, i sapori, vedere i colori di quella meravigliosa epoca, un disco che e' "British" fino al midollo, e' vaudeville, merseybeat, divertissement ma...Di gran classe!!Cosa non fa Brian in questo disco!!La loro iconografia del periodo '65-'67 mi fa letteralmente impazzire, la "Swinging London" sublimata all'ennesima potenza, la spensieratezza, le prime "scoperte", gli ultimi scampoli di un'ingenuita' che da li' a poco andra' irrimediabilmente perduta..."BTB" e' questo e molto altro ancora, tra un artifizio di Brian e una coralita' che e' ancora comunione di intenti...Il passaggio dall'epoca del "farsi il mazzo" con 350 serate all'anno al "Bighellonare" che tante volte ha citato Sir Charlie, da un'era ad un'altra mantenendo sempre e comunque quello stile inconfondibile ed inimitabile che li ha continuati a rendere i Numeri UNO nel panorama musicale, culturale e sociale!!

P.S.Tra l'altro ho un cofanetto:"Behind the buttons" che oltre al cd, ha un certificato numerato con la firma di Mankowitz ed un libretto delle foto-sessions tenute in un parco nei sobborghi di Londra all'alba per la cover dell'album semplivcemente Stra-to-sfe-ri-co!!!


Profilo
MessaggioInviato: 16 febbraio 2010, 22:34
Messaggi: 8Iscritto il: 2 gennaio 2010, 22:45
Un disco sicuramente da rivalutare visto che all'epoca non ottenne buone critiche ,io l'ho sempre amato . Complimenti per la recensione. <)


Profilo
MessaggioInviato: 16 febbraio 2010, 22:37
Avatar utenteMessaggi: 5576Località: sud MilanoIscritto il: 27 settembre 2006, 18:07
Questo LP è semplicemente favoloso. Se penso che questi brani vecchi, vengono ancora suonati dando l'impressione di essere stati scritti ieri, mi viene la pelle d'oca. Contiene brani che faranno dispiacere ai posteri di non aver vissuto quegli anni.


Profilo
MessaggioInviato: 17 febbraio 2010, 21:25
Avatar utenteMessaggi: 4198Località: ladispoliromaitaliaeuropamondoIscritto il: 9 gennaio 2008, 22:17
bellissimo,grazie Andrea


Profilo WWW
MessaggioInviato: 17 febbraio 2010, 23:42
Avatar utenteMessaggi: 3887Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
<) Ottima recensione per un grande album ! Gli Stones abbandonano momentaneamente il blues per questo riuscito album che ci regala brani memorabili. Grandi ! <)


Profilo
MessaggioInviato: 19 febbraio 2010, 14:34
Messaggi: 851Località: CagliariIscritto il: 14 novembre 2006, 21:20
Anche a me piace moltissimo, e sono contenta di sapere che, a parte quel nostalgicone di Isy, non sono l'unica a pensarla così :lol:
Baci Daniela <)


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 1 di 1
8 messaggi
Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi