Autore Messaggio

Indice  ~  Generale  ~  Brian Jones

MessaggioInviato: 24 gennaio 2007, 19:35
Avatar utenteMessaggi: 223Località: MilanoIscritto il: 14 luglio 2006, 18:44
anche secondo me il periodo senza brian è migliore, vedi tour del 69, perchè lui aveva un'inventiva talemente spiccata da far emergere troppo poco quella degli altri...e alla fine quando ormai era sempre più depresso, zavorrava il gruppo e basta.
ma penso sia sbagliato definirlo inutile o meglio-non-ci-fosse-mai-stato...


Profilo
MessaggioInviato: 24 gennaio 2007, 19:53
Avatar utenteMessaggi: 5576Località: sud MilanoIscritto il: 27 settembre 2006, 18:07
Et voilà,
dopo giorni di latitanza dovuti ad impegni di lavoro rieccomi visto che sono stata chiamata in causa.
Ebbene sì, Brian era l'anima dei Rolling.
Tralascio tutte le negatività che si è portato dietro nella sua breve e squinternata vita. Doveva prendere una paccata di pillole per vari problemi di salute che si portava dietro da quando era bambino. Queste sono state poi affiancate da ciò che sappiamo e che lo hanno portato ad essere vittima di se stesso, delle sue ipocondrie, delle sue schizofrenie, del suo sentirsi inutile nel gruppo da lui creato e dico CREATO.
Sicuramente non avrebbe comunque resistito nel gruppo per divergenze musicali. Lui era proiettato verso nuove esperienze, mentre LORO, per fortuna nostra non si sono lasciati coinvolgere.
Non la voglio fare troppo lunga, in quanto tutti avete già detto la vostra.
Io voglio solo dire che Daniela ha ragione quando dice che le ragazze sbavavano per lui, io ero una di quelle. La prima volta li ho sentiti e mi ha colpito la voce calda di Mick (la canzone era Lady Jane), ma quando li ho visti chi mi ha colpito per primo è stato Brian. Mi ripeto, ma il suo caschetto biondo incorniciava un viso angelico, ma copriva un cervello squinternato.
Ad ogni modo, per farla finita, quando suonano Paint it Black io so per certo che Brian è lì vicino a loro, magari con la panza, come ha detto qualcuno, ma .....come si dice....omo de panza, omo de sostanza. :lol:
Ciao Ragazzi ci vediamo dopodomani sera.


Profilo
MessaggioInviato: 24 gennaio 2007, 19:58
Messaggi: 3784Iscritto il: 7 luglio 2006, 14:44
Io preferisco il periodo con Mick Taylor, anche se non c'entrava una mazza con i Rolling Stones: troppo tranquillo, riservato (e su un giornale ho letto che propose a Bill e Charlie di fare qualcosa per i fatti propri, escludendo Mick e Keef). In effetti era Ronnie la pietra mancante, e da allora non ci sono stati più cambi (escludendo la dipartita di Bill).

Però Brian, in un certo senso è stato fondamentale: ha fondato il gruppo...


Profilo
MessaggioInviato: 24 gennaio 2007, 19:59
Avatar utenteMessaggi: 5576Località: sud MilanoIscritto il: 27 settembre 2006, 18:07
Ce l'ho io qualcosa da dire al mio amico Dunhill......LA DANI HA RAGIONE IN TUTTO E PER TUTTO.....Brian e' l'icona della Swingin' London, la prima vera pop star, e anche un musicista con un gusto incredibile.
Questo ovviamente non va in contrasto con la grandezza dei Glimmer Twins.
L'unica cosa su cui non concordo co Daniela, e' che io sono assolutamente x la teoria dell' omicidio e non dell'incidente. Ma non xche' ne venisse in tasca qualcosa a qualcuno, ma perche' Brian col suo carattere di m....
probabilmente se l'e' cercata.[/quote][/quote]


Ciao Isy,
io credo si stato un semi-incidente. Della serie: erano in piscina a fare i cretini, fatti e strafatti. Hanno iniziato a fare i sub e qualcuno ha pensato bene di fargli fare il record di apnea, senza neanche capire cosa stavano facendo. Credo non si siano neppure resi conto che non è più tornato a galla.
Questa è sempre stata la mia teoria, fin dal momento in cui hanno dato la notizia al telegiornale quella triste sera.
Ci vediamo dopodomani sera.
Allora: hai fatto crescere i capelli (ricordi le frasettine sui capelli di Mick????) :lol: :oops: :wink:


Profilo
MessaggioInviato: 26 gennaio 2007, 14:19
Messaggi: 2321Località: siciliaIscritto il: 24 maggio 2006, 15:51
isy ha scritto:
ah ah scusa dunhill era Sleazy che dava del superfluo.....al Fondamentale!!!!


Mi sa che ci sono un po di fraintendimenti,
Brian è stato fondamentale,ma per come intendo Io gli STONES è stato assolutamente "superfluo"!
Per quanto possano piacermi le loro vecchie cose non è a quelle che penso quando nel mio cervello bacato arrivano gli STONES!Penso a "Wild Horses",a "Midnight Rambler", a "Torn And Frayed" ecc....
Ora gentilmente spiegatemi che cazzo di ripasso dovrei fare visto che Brian c'entrava come la maionese sugli spaghetti????
Certo, se non ci fosse stato Brian prima magari non avremmo mai avuto questo percorso, ma per questo stesso motivo allora dovrei osannare il bisnonno di Keith o di charlie(senza di lui non ci sarebbero stai i RS????)..
Per essere ancora più chiaro: non prenderei mai in un ipotetico mio gruppo un Brian Jones:non saprei che farmene....


Profilo WWW
MessaggioInviato: 26 gennaio 2007, 15:18
Avatar utenteMessaggi: 222Iscritto il: 1 agosto 2006, 5:46
...ragazzi stiamo comunque parlando di un MITO, di un'icona degli anni '60 quindi ogni nostra considerazione negativa viene comunque zittita dalla storia....poi, che non vi piaccia la figura di Brian è un altro discorso però occhio a non esagerare....noi non siamo e non saremo MAI nemmeno l'unghia del dito mignolo del Sig.Jones.punto.

Anch'io preferisco il periodo post-Brian anche se capolavori come Between the Buttons e Beggar's Banquet non li metto certamente da parte (!!!!)...e come non considerare perle come Paint it Black, Ruby, Lady Jane, Mother's little helper e tante altre dove Brian è stato fondamentale negli arrangiamenti, sempre originali e pieni di estro.
Poi la storia sappiamo tutti come è andata...si è distrutto il cervello, ha subìto sempre di più la presenza dei due gemellini e la sua condizione psichica, già provata, non ha retto.....

Per quanto mi riguarda ha fatto tutto quello che doveva fare, e nel migliore dei modi....è stato un grande anche nel levarsi di torno creando involontariamente un alone di mistero pure attorno alla sua morte......e poi se siamo ancora qui a parlare di lui dopo 40 anni vuol dire che un segno evidente l'ha proprio lasciato...nel bene e nel male....parleranno di noi dopo così tanti anni??!

Immagine


Profilo
MessaggioInviato: 26 gennaio 2007, 15:32
Messaggi: 3784Iscritto il: 7 luglio 2006, 14:44
Sono d'accordo con te, Sleazy, Brian era diventato inutile agli Stones, un pò come Syd Barrett per i Pink Floyd: era un genio, ma stava creando al gruppo un sacco di problemi, e per questo decisero di farne a meno


Profilo
MessaggioInviato: 26 gennaio 2007, 15:51
Messaggi: 2321Località: siciliaIscritto il: 24 maggio 2006, 15:51
Mi sa che continuo a non farmi capire...


Profilo WWW
MessaggioInviato: 26 gennaio 2007, 16:15
Messaggi: 218Località: milanoIscritto il: 29 novembre 2006, 19:28
non avendo mai idolatrato nessuno nella mia vita, fatto salvo in questo periodo ibrahimovic, ma solo perche' l'inter non vince nulla da troppo tempo e sono stufo di vincere scudetti e champions league solo alla playstation (perdonatemi la battuta) non ho mai accettato da nessuno tutto quello che facesse a priori per il solo fatto che si chiamasse mick jagger o keith richards o bruce springsteen o chicchessia, per cui mi trovo molto d'accordo con carla quando dice che gli stones dalla morte di brian moralmente non ne sono usciti bene. credo che le responsabilita' di un rapporto che va a puttane vadano sempre divise a meta'. e' vero forse che brian era diventato un peso e una macchina come quella degli stones, non solo quarant'anni fa ma anche oggi, non puo' permettersi un peso, ma e' anche vero che a nessuno fregasse piu' di tanto ormai di brian jones.
hyde park come omaggio e' stata una cagata pazzesca e credo che sarebbe stato piu' coerente evitare dediche che dal mio punto di vista erano terribilmente fuori luogo.
che poi anche io ami il periodo creativo subito successivo a brian jones e' fuori dubbio, forse perche' appartengo ad una generazione leggermente piu' giovane e quindi mi e' piu' facile identificarmi in quel periodo.
in ogni caso, ad onor di cronaca, i miei documenti dicono con certezza che l'unico che non partecipo' al funerale fu jagger, era in australia a girare un film. gli altri c'erano tutti, richards compreso.


Profilo WWW
MessaggioInviato: 26 gennaio 2007, 17:29
Messaggi: 3784Iscritto il: 7 luglio 2006, 14:44
sleazy ha scritto:
Mi sa che continuo a non farmi capire...


Cacchio, scusami! :oops: (questo succede perché non leggo mai le cose con attenzione!)

Adesso credo di aver capito: tu ritieni Brian superfluo, perché a te piace il lato blues, sporco, grezzo degli Stones (adesso ricordo di aver letto che il tuo album preferito è Exile On Main Street), e Brian non c'èntra nulla con ciò.

Ce l'ho fatta, vero?


Profilo
MessaggioInviato: 26 gennaio 2007, 17:40
Messaggi: 2321Località: siciliaIscritto il: 24 maggio 2006, 15:51
Ci sei vicino :arrow:


Profilo WWW
MessaggioInviato: 27 gennaio 2007, 0:40
Messaggi: 455Località: Pomezia (RM)Iscritto il: 14 marzo 2006, 17:44
Per me i Rolling Stones che adoro iniziano da JJF e Beggars Banquet ,
per questo per i miei gusti posso dire che Brian Jones è "supefluo"
riconoscendo comunque il suo valore come strumentista .
...forse la penso come sleazy....


Profilo
MessaggioInviato: 27 gennaio 2007, 6:58
Avatar utenteMessaggi: 222Iscritto il: 1 agosto 2006, 5:46
...non che i ROLLING fossero meno blues ai tempi di BRIAN.....anzi.......vorrei ricordare che i nostri hanno anche pubblicato qualche disco alquanto discutibile...vedi UNDERCOVER o DIRTY WORK (dischi da me ascoltati veramente con POCO entusiasmo a parte i pezzi cantati da KEITH - vedi SLEEP TONIGHT - grandiosa!)........giusto per ricordare che non tutta la produzione post-Brian sia da considerare all'altezza..............belli i miei AFTERMATH, THEIR SATANIC, BETWEEN e BEGGAR'S allora............non me ne vogliate ma credo che non ci sia paragone....ovvio, sugli anni '70 non si discute ma questo non è di certo perchè Brian sia morto o che, avrebbero creato BROWN SUGAR o ROCKS OFF anche in quattro......basta ascoltare LET IT BLEED per rendersi conto che non avevano assolutamente bisogno di un secondo chitarrista! (se non per un discorso LIVE)....e poi basta con questa storia!...BRIAN è stato di vitale importanza per gli STONES e per noi, diffondendo il blues anche tra noi poveri bianchi....senza di lui probabilmente eravamo qui a parlare di tutt'altro, magari di gruppetti californiani del cazzo che giocano a fare le rock-star solo per stupidi giochi commerciali destinati però fin dal principio a una morte inesorabile e ad un totale disinteresse del pubblico voglioso di qualità. E con BRIAN di qualità ce n'era eccome!!
..per un po' di tempo è stato il primo STONES e questo dovrebbe meritare il rispetto di TUTTI (porca troia!), e non parlo da fans incallito ma da musicista sicuro di quello che dice. (caro Sleazy probabilmente sarebbe stato lui a considerarci INUTILI musicalmente, credimi...non credo proprio avrebbe accettato un nostro ingaggio....e quando parlo di musica, quella suonata VERAMENTE, divento SERISSIMO).punto.
Odiarlo o amarlo ormai non ha più importanza....la storia parla da sola....la storia parla da sola....la storia parla da sola....e non mi stancherò mai di dirlo.
Parliamo male di qualcun'altro che è meglio....di merda ce n'è fin troppa in giro...e magari l'ascoltiamo pure senza rendercene conto e facendoci fregare dalle apparenze e dalle stronzate del momento........io però comincio ad esserne stufo e che vadano a fare in culo tutti con le loro cazzate.
Che ben vengano gli STONES anni '60,'70,'80,'90,'00 (BRIAN o non BRIAN)...e speriamo di aggiungere un'altra decade alla lista...un abbraccio a tutti. <)


Profilo
MessaggioInviato: 25 agosto 2009, 3:07
Messaggi: 1247Iscritto il: 11 giugno 2008, 19:39
si rimpiangono utenti come sleazy e dunhill, fan dei kiss, che dicono qui delle cose su Brian letteralmente fuori da ogni ragionevolezza... che amarezza. Non smetterò mai di ripetere che per osannare gli Stones 68-72 non occorre affossare Brian Jones, il quale non solo è stato sfortunato in vita ma che anche da morto vede la sua opera non pubblicata e di conseguenza non viene valutato per le sue qualità. La diffusione di idee sbagliate e estemiste non fa che allontanare l'obiettivo di noi fan di Brian Jones: ovvero quello di pubblicare i suoi nastri. Poi i fan dei Kiss o dei Black Crowes o degli Aerosmith dovrebbero moderarsi a prescindere. Se si esalta il Vasari e si critica Michelangelo l'unica reazione possibile è quella del riso. Ridiamo. Ci troviamo a rimpiangere utenti simili? Beh dopo una lettura del genere preferisco il nulla. Onore a Isy e chi come lui ha cercato di difendere le doti del fondatore degli Stones. Come se ce ne fosse bisogno.


Profilo
MessaggioInviato: 25 agosto 2009, 3:43
Avatar utenteMessaggi: 3955Località: leccoIscritto il: 18 luglio 2009, 23:29
<) PER ME BRAIN E STATO UN PICCOLO GENIO IN ALCUNI PEZZI SOPRATTUTTO A DATO QUEL TOCCO DI GENIALITA' A ME PIACE RICORDARLO COSI' SENZA ESAGERARE <)


Profilo

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per:

Tutti gli orari sono UTC +2 ore [ ora legale ]
Pagina 4 di 19
280 messaggi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 19  Prossimo
Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti
Cerca per:
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
cron